SALUTE

Sanità: Chiodi inaugura l'hospice della Asl di Pescara

Il presidente: «entro fine legislatura altri tre hospice»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1611

Sanità: Chiodi inaugura l'hospice della Asl di Pescara

ABRUZZO. «Non esistono malati incurabili, esistono malati che non possono sopravvivere ma che devono essere curati fino all'ultimo per evitare il dolore e per curarne l'animo».
Lo ha detto, ieri mattina, il presidente della Regione, Gianni Chiodi, all'inaugurazione dell'hospice della Asl di Pescara, il secondo ad essere attivato in Abruzzo dopo quello di Lanciano. Il terzo che attende l'attivazione è quello di Torrevecchia Teatina.
L'hospice della Asl di Pescara, che dispone di nove camere singole e di un appartamento per la degenza del bambino, è una unità operativa di degenza, nata per rispondere ai bisogni clinici, assistenziali, psicologici ed esistenziali del malato in fase avanzata e progressiva di malattia e per fornire supporto ai suoi familiari.
«Non c'è molto da vantarsi - ha commentato Chiodi - visto che in questo settore era stato accumulato un enorme gap che stiamo via via recuperando. Basti pensare che una delle più pesanti umiliazioni provate al cospetto dei tanti tavoli ministeriali e delle Regioni, all'inizio del mio mandato, è stata quella di sapere che persino la Regione Siciliana aveva già attivato nove hospice mentre l'Abruzzo era ancora a quota 0. L'auspicio è che, entro la fine della legislatura, si arrivi a completare il percorso con l'apertura degli hospice di Teramo e dell'Aquila. Oggi quelle umiliazioni non le subiamo più e questo accade grazie all'impegno dei direttori generali delle ASL e del personale che opera in queste strutture che svolge un lavoro di altissimo valore umano».
 All'inaugurazione erano presenti, tra gli altri, il direttore generale della Asl, Claudio D'Amario, il direttore sanitario, Fernando Guarino, ed il sub commissario Giuseppe Zuccatelli.