IL MAXI SEQUESTRO

Aveva un arsenale in casa: fucili e munizioni da guerra, uomo in manette

Non ha voluto spiegare la provenienza di armi e proiettili

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3971

Le armi sequestrate

Le armi sequestrate

ABBATEGGIO. Una perquisizione in casa e i carabinieri scoprono un vero e proprio arsenale.

Ieri sera intorno alle 22.30 i carabinieri si San Valentino, diretti dal comandante Tiziano Giardini, insieme ai colleghi di Torre dè Passeri e Popoli, coordinati dal tenente Tonino Marinucci, si sono ritrovati davanti ad una numerosa collezione di armi. I carabinieri hanno trovato e sequestrato un fucile a canne mozze con matricola abrasa, una pistola scacciacani modificata, un arco, una katana, 7 coltelli con lame di lunghezze dagli 8 ai 18 centimetri, un nunchaku, numerose cartucce calibro 12 , calibro 16 e calibro 9 parabellun.
E poi ancora un serbatoio per pistola con proiettili calibro 9, inneschi per cartucce, ulteriori cartucce da guerra di vario calibro, un sacchetto in cuoio contenente circa 400 grammi di pallini, tre sacchetti in plastica con pallini; due barattoli contenenti pallini, una morsa artigianale per carica cartucce marca Diana e una miccia a combustione.
D.R., queste le iniziali dell’uomo, secondo quanto accertato dai carabinieri non è in possesso di alcuna licenza per armi e a precisa domanda dei militari non ha saputo dare alcuna spiegazione circa il possesso e la provenienza di quell’arsenale. Per questo è stato tratto in arresto per detenzione di armi comuni da sparo, alcune delle quali modificate e con matricola abrasa, nonché di munizioni comuni e da guerra come disposto dal sostituto  procuratore della repubblica di Pescara Paolo Pompa che coordina le indagini.
Questa mattina si celebrerà il processo per direttissima. E sabato, sempre per possesso di armi, è stato arrestato anche un istruttore di arti marziali.
La Squadra mobile di Teramo e quella di Pescara hanno effettuato una perquisizione nell'abitazione di Michelangelo Di Blasio, 38 anni. All'interno di un armadio e' stato trovato un fucile marca Franchi calibro 12 con matricola abrasa e 4 cartucce a pallettoni dello stesso calibro, sulla cui provenienza l'uomo non ha saputo dare spiegazioni. Di Blasio e' stato arrestato per detenzione abusiva di arma da fuoco clandestina e si trova ora nel carcere di Teramo. La Polizia Scientifica e' ora impegnata in accertamenti tecnici volti a risalire alla matricola originaria dell'arma e per verificarne la provenienza; saranno effettuati esami balistici per accertare se il fucile sia stato usato in precedenza