LE IMMAGINI

Ruba in supermercato, incastrato dalla tessera per la raccolta punti

Aveva nascosto prodotti nel gilet

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2759

Ruba in supermercato, incastrato dalla tessera per la raccolta punti
VASTO. E’ stato rintracciato ed identificato dalla Polizia l’uomo che nei giorni scorsi aveva rubato attrezzature per la pesca in un noto supermercato della città.

I sistemi di videosorveglianza, ormai presenti in molti punti vendita, hanno ripreso perfettamente e con chiarezza la scena.
Un uomo dai capelli brizzolati, con baffi e occhiali da vista, vestito con giacca smanicata tipo caccia e pantaloni mimetici, si è diretto allo scaffale dove erano esposti i prodotti per la pesca, ha aperto con cura alcune scatole, ne ha prelevato il contenuto occultandolo sapientemente nell’ampio gilet multitasche e ha risistemato le scatole al loro posto.
Poi, ha continuato a fare la spesa e si è recato alle casse per pagare i prodotti di poco conto, regolarmente acquistati.
Un addetto alla vigilanza, che proprio in quel momento si trovava nella sala delle telecamere, è rimasto colpito dall’insolito abbigliamento dell’uomo e, incuriosito, ne ha seguito i movimenti, cogliendolo sul fatto.
A questo punto il vigilantes l’ha raggiunto e fermato oltre le barriere antitaccheggio e contemporaneamente ha avvisato la Polizia.
All’inizio l’uomo non ha opposto resistenza, con estrema calma ha mostrato lo scontrino a dimostrazione della merce acquistata ma, quando l’addetto alla vigilanza gli ha fatto notare che sullo scontrino non erano menzionati i prodotti per la pesca, è fuggito, abbandonando la merce in un canneto limitrofo e facendo perdere completamente le proprie tracce.
Le indagini del commissariato, coordinato dal dirigente Cesare Ciammaichella, hanno permesso di identificare l’autore del furto.
Dopo aver esaminato attentamente le immagini del circuito di videosorveglianza e ricostruito tutti i movimenti dell’uomo all’interno del supermercato, la Polizia ha notato che nel pagare i prodotti  acquistati , l’uomo aveva fornito  anche una tessera  per la raccolta punti (si tratta di una card  individuale che consente di accreditare a nome del  cliente, di volta in volta che compie acquisti determinati punti che, alla fine della raccolta,  gli consentiranno di ricevere un premio).  
Ulteriori accertamenti hanno evidenziato che la tessera risultava intestata ad una donna, residente in un paese vicino, sposata con un uomo che spesso usava vestirsi con abbigliamento militare e che corrispondeva perfettamente all’identikit del ladro.
Ora l’autore ha non solo un volto ma anche un nome.
L’uso della card e l’abbigliamento inusuale hanno tradito il ladro, che identificato per B.P., di 45 anni, con alcuni precedenti per reati contro il patrimonio, è stato deferito alla locale A.G. per furto aggravato.