Ponti sul Saline, il Consiglio di Stato dà ragione alla Provincia di Pescara

Ora riprende l’iter per la loro realizzazione

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1308

ponte saline

PESCARA. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale si è pronunciato definitivamente sulla vicenda dei tre ponti sul fiume Saline, un intervento da 15,8 milioni di euro (fondi Cipe) promosso dalla Provincia di Pescara.

La sezione quinta (presidente Giorgio Trovato) ha respinto nella giornata di ieri, 5 dicembre, il ricorso in appello presentato da un’associazione temporanea di imprese dopo il pronunciamento del 2010 del Tar di Pescara in favore della Provincia per cui la vicenda si chiude definitivamente, sul fronte giudiziario, a pieno favore dell’ente pubblico.
Ne danno notizia il presidente della Provincia Guerino Testa e gli assessori alle Grandi infrastrutture e ai Lavori pubblici, rispettivamente Andrea Faieta e Roberto Ruggieri.
La Provincia ha affidato i lavori nel 2009 ma da allora tutto è rimasto bloccato a causa dei ricorsi, prima dinanzi al Tar e poi di fronte al Consiglio di Stato.
Una pausa lunghissima che ha imposto uno stop ad un’opera considerata «strategica».
«Per quanto ci riguarda», aggiungono presidente e assessori, «abbiamo fatto il possibile per sistemare le cose in vista del pronunciamento del Consiglio di Stato. Ricordiamo infatti che a dicembre 2011 la Provincia ha sottoscritto l’accordo di programma con i Comuni di Montesilvano e Città Sant’Angelo per la realizzazione dei ponti sul Saline, in relazione ai quali devono partire le operazioni di bonifica, in corso di autorizzazione da parte del ministero dell’Ambiente».
 Il mese scorso si è chiusa la conferenza di servizi che ha sancito la conclusione della procedura.. «Arriva un’altra buona notizia per la viabilità della provincia – dicono soddisfatti Graziano Zazzetta e Camillo Savini, presidenti delle commissioni Grandi Infrastrutture e Lavori pubblici – dopo l’aggiudicazione dell’appalto dei giorni scorsi per i ponti di Popoli e la consegna dei lavori da eseguire sulla strada 151, nel tratto Loreto-Penne, che prevedono anche la realizzazione della cosiddetta variante Est di Penne».