OPERAZIONE DI PULIZIA

Il market della droga per le discoteche a Montesilvano: sequestrate 650 dosi

Il valore totale ammonta a circa 20mila euro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6195

MDMA

Mdma in cristalli

MONTESILVANO. 65 grammi di Mdma in cristalli, sufficienti per circa 650 dosi, 10 grammi di cocaina e 11 grammi di hashish. Tutto conservato in casa.

Questa mattina, a seguito di un’operazione antidroga condotta dalla Sezione Narcotici della Squadra Mobile di Pescara, è stato tratto in arresto a Montesilvano Davide Mileto, 26 anni, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
E’ sua la droga sequestrata.
Nell’abitazione dell’uomo, con precedenti per rapina e spaccio, sono state trovate diverse varietà di droga.
Che si trattasse di droga destinata allo spaccio è confermato anche dal rinvenimento di sostanza da taglio (mannite) e di un bilancino elettronico di precisione. Lo stupefacente ha un valore stimato sul “mercato al dettaglio” di oltre 20.000 euro.
L’arresto si inserisce nell’ambito di una più vasta strategia di contrasto messa in campo dopo le recenti morti (28 e 29 ottobre scorsi) di Enzo Perrucci, 33 anni, e di Stefano Cataldo, 26 anni, il primo morto dopo aver assunto in discoteca un mix di alcol e metanfetamina, il secondo dopo un overdose di cocaina.
In tale contesto è particolarmente interessante –fa notare la Squadra Mobile- il sequestro di Mdma, una metanfetamina di origine sintetica meglio nota con il nome di “ecstasy”, spesso spacciata sotto forma di pasticche colorate e decorate con faccine sorridenti che "invitano" al consumo soprattutto i ragazzi, ma venduta anche allo stato puro sotto forma di cristalli, come nel caso in questione, da sciogliere in acqua o altri liquidi.  
L'Mdma ha conquistato popolarità negli anni '80, in particolare negli Stati Uniti, per la capacità di abbassare l'ansia e indurre eccitazione. Ma il suo devastante successo è arrivato sotto la forma della droga che circola nelle discoteche. Infatti, è vendibile soprattutto nei luoghi di ritrovo e di divertimento dei giovani, specie in occasione dei così detti “rave party”.
Questo tipo di sostanza stupefacente, tra l’altro, è acquistabile a prezzi piuttosto accessibili (20/30 euro per una dose di 100 milligrammi); dunque una "droga low cost", specie se paragonata alla cocaina.