RIFIUTI

Raccolta e smaltimento rifiuti, Comune Pescara dà via libera alla Deco

Dopo le notizie dei giorni scorsi approvata la delibera di giunta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1949

Raccolta e smaltimento rifiuti, Comune Pescara dà via libera alla Deco
PESCARA. Una nuova proroga, con il placet del governo Mascia.

E’ stata formalmente approvata ieri in giunta la delibera con la quale l’amministrazione comunale ha accolto la decisione di Ambiente Spa di proseguire il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti affidati, per i prossimi tre mesi, ancora alla Deco.
«Abbiamo ribadito, però», ha detto l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco, «la necessità di attivare subito tutti gli atti amministrativi tesi a individuare il nuovo soggetto gestore, per non rischiare di ritrovarci in una nuova situazione di emergenza».
La scadenza del contratto aveva la data del 30 novembre ma la gara d’appalto indetta da Ambiente Spa nei mesi scorsi per il riaffidamento del servizio è andata deserta. La società ha attivato la propria trattativa con la Deco che il 23 novembre ha ufficializzato la propria decisione di concedere altri tre mesi di proroga del servizio, ossia sino al prossimo 28 febbraio 2013. Ora la giunta comunale ha formalizzato con una delibera la propria adesione.
Le condizioni economiche e le modalità per l’espletamento dei servizi di trasbordo, trasporto, trattamento e smaltimento dei rifiuti urbani restano inalterate sino alla data del 28 febbraio.
Il Comune ha sollecitato Ambiente a «porre immediatamente in essere tutti gli ulteriori atti amministrativi finalizzati alla individuazione del nuovo soggetto gestore dei servizi di cui trattasi».
Un sollecito è stato inviato anche alla Regione Abruzzo per occuparsi degli adempimenti di competenza «al fine di scongiurare il ripetersi di tali situazioni di emergenza». Si chiede inoltre una tendenziale diminuzione del costo unitario per tonnellata di rifiuto anche attraverso la messa a disposizione dei comuni della Provincia di Pescara di soluzioni impiantistiche all’interno dei confini regionali.