SPESA PUBBLICA

Comune Pescara. Passa in Consiglio la delibera su equilibrio bilancio: 22 sì e 4 no

Via libera del Collegio dei revisori dei Conti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

980

Comune Pescara. Passa in Consiglio la delibera su equilibrio bilancio: 22 sì e 4 no

Antonelli e Seccia

PESCARA. E’ stata approvata ieri sera, con 22 voti a favore e 4 voti contrari, dal Consiglio comunale di Pescara la delibera sugli equilibri e l’assestamento di bilancio.
Il Collegio dei Revisori dei Conti ha accolto i chiarimenti del Dirigente del Settore Ragioneria, circa la copertura di alcune spese individuate nel bilancio, e ha espresso parere positivo al documento dell’assessore Eugenio Seccia, permettendo all’amministrazione comunale di chiudere con un giorno d’anticipo rispetto alla scadenza l’ultima partita finanziaria del 2012.
«Già nel corso della mattinata», hanno spiegato l’assessore alle Finanze, Eugenio Seccia, e il capogruppo del Pdl, Armando Foschi, «si è chiarita in via definitiva la questione finanziaria sollevata nei giorni scorsi dal Collegio dei Revisori dei Conti che, senza esprimere parere contrario alla delibera di assestamento e degli equilibri di bilancio, aveva però sollevato perplessità per la copertura di una somma che, secondo il Collegio, era pari a circa 1milione di euro».
A ribattere alla relazione del Collegio è stato lo stesso Dirigente del Settore Ragioneria, Giovanni D’Aquino, che, in una nota personale, ha specificato che la somma eventualmente da chiarire era pari a 500mila euro, e non 1milione di euro, e che comunque quella stessa somma era «assolutamente coperta».
Per 174mila euro si parla delle ultime spese per l’emergenza neve 2012, che trova copertura nei fondi che verranno erogati dalla Regione Abruzzo. Poi ci sono poco più di 400mila euro inerenti lo smaltimento dei rifiuti per il mese di dicembre 2012, legate al rinnovo del contratto con la Deco.
«Anche in questo caso», ha spiegato Seccia, «la spesa trova copertura in parte dalle risorse a disposizione del Settore Ambiente, grazie alla riduzione dei costi per illuminazione e calore, e, in parte, dal prelevamento dal fondo di riserva. In altre parole i conti del Comune sono in perfetto equilibrio».
A margine della seduta consiliare è stato approvato anche un ordine del giorno con il quale ‘s’impegna sindaco e giunta a individuare i fondi necessari per la riqualificazione della stele dannunziana in vista delle celebrazioni per il 150° di D’Annunzio, il prossimo marzo.