INCIDENTE IN MONTAGNA

Abruzzo. Escursionista muore sul Monte Prena

La vittima è scivolata sul ghiaccio ed è precipitata

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4128

Abruzzo. Escursionista muore sul Monte Prena
SULMONA. Questa mattina A.C, un escursionista di Sulmona, ma originario di Antrodoco (RI), è deceduto sul Monte Prena, durante una gita con altri 4 compagni, anch’essi di Sulmona.

Il gruppetto, partito dalla piana di Campo Imperatore, era impegnato sulla parte terminale del sentiero normale che, passando sul versante teramano esposto a nord-est, sale alle cima (2560m).
La vittima, 63 anni, -da quanto sono riusciti a ricostruire i soccorritori- sarebbe scivolato su un tratto con neve e ghiaccio e, pur avendo ramponi e piccozza, non è riuscito a limitare la caduta. Il vallone è profondo oltre 100 metri e vi sono molte rocce affiornati tra la neve ed il ghiaccio.
L’allarme è stato lanciato dai compagni di escursione e dall’aeroporto di Preturo è decollato l’elicottero del 118 della Regione Abruzzo con a bordo lo staff medico e il tecnico di elisoccorso del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.
L’ambiente di alta montagna ha reso delicate le operazioni di soccorso.
Calati con il verricello, sono scesi il tecnico di elisoccorso del soccorso alpino ed il medico del 118, che non ha potuto far altro che constatare il decesso dell’escursionista
Recuperato il corpo, l’elicottero è giunto poco dopo le ore 14 all’ospedale dell’Aquila.
I compagni di escursione sono rientrati alle auto ripercorrendo il sentiero.
Il Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzese raccomanda la massima prudenza in questo periodo in cui le basse temperature e le prime nevicate rendono l’ambiante montano estremamente insidioso.