LAVORO

Kimberly Alanno, società conferma alla Regione: «cerchiamo l’acquirente giusto»

Castiglione: «incontro importante»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2930

Alfredo Castiglione

Alfredo Castiglione

PESCARA. Ieri l'amministratore delegato della Kimberly-Clark, Marco Querzoli, ha incontrato il vice presidente della Giunta regionale, Alfredo Castiglione.

Insieme a Querzoli c’erano anche il direttore dello stabilimento produttivo di Alanno, Benedetto Maiolino, accompagnati dal presidente provinciale di Confindutria, Enrico Marramiero, e dal sirettore, Luigi Di Giosaffatte.
 Tema dell'incontro il programma strategico del gruppo statunitense, leader a livello mondiale nel settore dei prodotti in carta che conta anche uno stabilimento ad Alanno, proprio quello che oggi si vorrebbe dismettere.
La Kimberly-Clark ha ribadito, su precisa richiesta del vice presidente, che sta lavorando attivamente per individuare un buon acquirente per lo stabilimento abruzzese, in grado di proporre un solido piano industriale e assicurare la crescita della struttura e del personale impegnato oltre alla continuità produttiva.
«E' stata una riunione molto importante - ha dichiarato Castiglione - abbiamo avuto informazioni dirette che ci fanno ben sperare per il futuro e, durante l'incontro, mi sono preoccupato di informare anche il sindaco di Alanno, De Melis, sui contenuti oltre ad informarlo che partecipero' al Consiglio comunale fissato per venerdi».
Alla riunione ha preso parte, su richiesta del vice presidente, anche l'assessore della Provincia di Pescara, Angelo D'Ottavio, che ha mostrato, insieme ai dirigenti di Confindustria, le opportunita' di finanziamento previste dagli strumenti del Piano di Rilancio Val Pescara, tra cui i Contratti di Sviluppo Locali, per i quali il vice presidente ha stanziato un corposo finanziamento nei programmi regionali, oltre ad altri strumenti di stimolo ad investimenti in aree quale quella di Alanno.
Una iniziativa interessante, emersa durante la riunione, e' stata quella di ipotizzate una graduale evoluzione dell'intero nucleo produttivo, in Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata, prevista dalla normativa regionale, in modo da garantire la salvaguardia dell'ambiente e la produzione di energia da fonti rinnovabili, anche al fine di contenere i costi di produzione e aumentare la competitivita'.
«In questi momenti di grande difficolta' - ha affermato Castiglione - dobbiamo restare uniti e lavorare senza distinzioni di appartenenza nella difesa dell'economia locale e dell'occupazione, sono certo che, se tutti continueremo a lavorare con passione, impegno e, soprattutto, riusciremo ad isolare gli eventuali facinorosi, porteremo a casa i migliori risultati nell'interesse dei cittadini e delle famiglie»