ACQUA

Sasi, il Comune di Cupello si prepara alla class action

Aperto uno sportello negli uffici comunali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1792

Sasi, il Comune di Cupello si prepara alla class action
CUPELLO. Cittadini senza’acqua per tre giorni e adesso si chiede il risarcimento del danno.

Il Comune di Cupello si è affidato ai legali Angela D’Ercole, Concetta Di Stefano ed Erminia Di Filippo.
I due avranno il compito di «valutare l’azione legale più opportuna», compresa la possibilità di procedere con un’azione collettiva risarcitoria (class action) da intentare nei confronti della Sasi SpA.
La società di servizio idrico integrato viene ritenuta responsabile del disservizio causato dalla mancata distribuzione di acqua potabile verificatasi tra il 10 ed il 13 novembre scorso.
Il sindaco Angelo Pollutri spiega che con questa iniziativa, ben accolta dalla cittadinanza, il Comune intende reagire «al grave disservizio causato dal ritardo della Sasi nel porre rimedio al guasto della rete di distribuzione dell’acqua potabile».
La popolazione che si è vista sottrarre per alcuni giorni di seguito un bene indispensabile per la vita quotidiana, si è vista anche costretta ad affrontare il disagio anche con notevole ripercussione, in termini di spesa, sull’economia familiare.
Il sindaco Pollutri, invita tutti i titolari di un’utenza SASI, a recarsi presso gli uffici comunali dove è stato aperto uno sportello informativo per tutti coloro che, facendo propria questa iniziativa, volessero prestare la propria adesione per promuovere un’azione risarcitoria per il ristoro dei danni provocati dal disservizio.