ARRESTI

Si fingono tecnici del gas e derubano anziana, 3 rom in manette

Operazione alle prime luci dell’alba

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

996

truffa anziani
PENNE. Alle prime ore di questa mattina è scattata l’operazione dei carabinieri di Penne coordinati dal capitano Massimiliano Di Pietro.

Hanno partecipato all’intervento anche i militari di Pescara e le unità cinofile dei carabinieri di Chieti.
Sono state arrestate tre persone a seguito di una ordinanza firmata dal gip Gianluca Sarandrea su richiesta del sostituto procuratore Paolo Pompa. In manette sono finiti tre rom, tutti e tre pregiudicati e residenti a Pescara. Si tratta di Rocco Bevilacqua, 43 anni, Franco Di Rocco, 50 anni e Carmelina Bevilacqua, 40 anni, accusati di furto aggravato in abitazione in concorso.
Secondo quanto accertato dai militari i tre nel mese di settembre avrebbero rubato nell’abitazione di una anziana domiciliata nel comune di Alanno. I tre per farsi aprire la porta avrebbero detto di essere dipendenti di una società di fornitura gas: mentre i due uomini hanno distratto l’anziana, la donna loro complice è entrata furtivamente all’interno della camera da letto e si è impossessata di monili in oro dal valore complessivo di 2 mila euro. I due uomini al momento si trovano nel carcere di Pescara mentre la donna è stata ristretta presso la casa circondariale di Chieti.
L’attività investigativa si estenderà adesso su altri furti analoghi ai danni di persone anziane riscontrati nella provincia al fine di verificare l’eventuale coinvolgimento degli arrestati.