ARRESTO

Arrestato l’uomo che pestò Emanuele fuori una discoteca

Una storia avvolta ancora dal mistero della morte della vittima per “suicidio”

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3742

Arrestato l’uomo che pestò Emanuele fuori una discoteca
GIULIANOVA. Questa mattina, alle prime luci dell’alba i carabinieri della Compagnia di Giulianova hanno bussato alla porta di Claudio Patacca, 37 anni di Roseto per notificargli un ordine di custodia cautelare in carcere.

L’arresto segue le contestazioni dei reati di rissa e tentato omicidio.
Le accuse si riferiscono a quanto avvenuto il 31 agosto scorso quando Patacca per futili motivi, durante la nottata aveva aggredito un giovane giuliese, Emanuela Zanna, procurandogli gravi lesioni tanto da costringerlo all’immediato ricovero.
I carabinieri di Giulianova e Roseto coordinati dal capitano Calore, giunto da 2 mesi al comando della compagnia, dopo aver acquisito testimonianze ed elementi probanti a carico di Patacca, lo hanno deferito all’Autorità giudiziaria teramana che ne ha disposto il provvedimento cautelare in carcere.
Il pestaggio fu così violento da rendere urgentissimo il ricovero nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Teramo. Dopo l'uscita dal coma farmacologico, Zanna è stato trasferito al centro Fontanellato di Parma per iniziare la riabilitazione. Non ha mai ricordato nulla di quanto accaduto la sera dell’aggressione.
Lo scorso 30 settembre Emanuele –secondo la versione degli investigatori parmensi- avrebbe deciso di togliersi la vita gettandosi dal secondo piano dell'edificio ma i familiari respingono con forza questa ipotesi. Il giovane era sedato a causa delle sue condizioni di salute e avrebbe solo tentato di andare via dalla clinica ma non sapeva di trovarsi al secondo piano.
La camera dove Zanna era ricoverato è stata sequestrata.