DELIBERE

Giunta: approvati lavori per piazza d’armi e manutenzione scuole

Approvati anche lavori ad alcune strade cittadine

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

730

Giunta: approvati lavori per piazza d’armi e manutenzione scuole
L’AQUILA. La Giunta comunale ha deliberato, stamani, in merito all’approvazione del progetto esecutivo per i lavori di ripristino della pista di atletica e di rifacimento degli spogliatoi nell’impianto sportivo di Piazza d’Armi.

 L’importo complessivo dei lavori, previsti dal Piano triennale delle Opere pubbliche recentemente approvato dal Consiglio comunale, è pari a 1.274.941 euro.
Via libera dell’esecutivo anche alla proposta di deliberazione relativa al completamento delle opere di ripristino e di adeguamento del complesso sportivo di Acquasanta. L’intervento, anche in questo caso ricompreso nel Piano triennale dei Lavori pubblici, prevede la realizzazione del manto sintetico nel campo di gioco, danneggiato dalla presenza di una tendopoli durante la fase dell’emergenza. L’importo dei lavori è di 600mila euro.
«Si tratta - ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Alfredo Moroni, che ha presentato entrambe le proposte di deliberazione - di progetti importanti ai fini del ripristino di impianti che hanno sempre avuto un ruolo fondamentale nella vita sportiva, sociale e aggregativa della comunità aquilana. Un’esigenza che, tanto più a seguito del sisma e delle conseguenti trasformazioni del tessuto urbanistico, si configura come prioritaria per l’Amministrazione comunale».
La Giunta ha inoltre approvato, sempre su proposta dell’assessore Moroni, anche delibere per lavori di manutenzione straordinaria nelle scuole per complessivi 350mila euro. Si tratta, in particolare, della scuola media “Patini” nel quartiere di Pettino (150mila euro), della scuola primaria Alcide De Gasperi al Torrione (120mila euro) e della scuola dell’infanzia “Peter Pan” nella frazione di Tempera (80mila euro). Ulteriori 200mila euro verranno invece impiegati, sempre sulla base di una deliberazione dell’esecutivo, per lavori di consolidamento e manutenzione dell’edificio comunale un tempo destinato a scuola dell’infanzia a Pianola.
«Gli interventi - ha dichiarato l’assessore Moroni, proponente anche di questa delibera - sono volti a dotare la comunità di un locale pubblico da destinare ad attività sociali, culturali e ricreative, andando incontro così alle richieste dei cittadini, che hanno manifestato questa esigenza».
L’esecutivo ha approvato anche la proposta di deliberazione riguardante lavori di adeguamento e messa in sicurezza delle strade cittadine, tramite la realizzazione di marciapiedi, il rifacimento dei manti o delle fondazioni stradali, la manutenzione delle caditoie e il miglioramento delle condizioni generali di fruibilità mediante allargamenti delle carreggiate. L’ammontare complessivo del costo dei lavori è pari a 260mila euro.
«Gli interventi sulla viabilità - ha spiegato ancora l’assessore proponente Moroni - si sono resi necessari in ragione delle trasformazioni e delle modifiche al traffico, dovute alla presenza di nuovi insediamenti e nuclei aggregativi a carattere commerciale, elementi che hanno determinato profonde trasformazioni nella mobilità dell’intero territorio urbano».

La Giunta comunale ha approvato inoltre la delibera riguardante i lavori di bonifica delle aree boschive incendiate.
Il progetto definitivo, di un importo complessivo di 40 mila euro, riguarda la messa in sicurezza dell’area della pineta di Roio incendiata il 6 agosto scorso.
In particolare, l’area che si andrà a bonificare è quella in corrispondenza della strada statale 615 in direzione Monteluco ed in corrispondenza dei percorsi pedonali frequentati dagli escursionisti, per un totale di circa 5 ettari di superficie.
«La pineta di Roio – ha commentato l’assessore alle Opere Pubbliche Moroni – rappresenta per tutti i cittadini aquilani un patrimonio ambientale, storico e paesaggistico di portata enorme. L’intervento che andremo a realizzare ha l’obiettivo di mettere in sicurezza le piante affinchè non perdano la loro stabilità. I tronchi bruciati che hanno perduto la loro funzione vitale infatti, rappresentano una fonte di continuo pericolo a causa della loro instabilità provocata sia dall’incendio e, soprattutto, dall’attacco di insetti che si insediano sul legno morto»