LAVORI PUBBLICI

Appalti. Raddoppio Ponte Villa Fabio, chiusa la gara. Giovedi si aprono le buste

Lavori da 3,4 milioni di euro

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1500

Appalti. Raddoppio Ponte Villa Fabio, chiusa la gara. Giovedi si aprono le buste
PESCARA. Scade oggi il termine per la presentazione delle offerte per il completamento del raddoppio del Ponte di Villa Fabio.

Prevista la rotatoria di connessione alla strada-pendolo e la realizzazione delle quattro rampe di collegamento all’asse attrezzato. La gara d’appalto è da 3 milioni 449mila 563 euro; giovedì prossimo saranno aperte le buste per procedere poi con l’affidamento delle opere e l’apertura di un cantiere che durerà 540 giorni, ossia un anno e mezzo.
L’intervento – ha ricordato il sindaco Albore Mascia -, prevede il completamento del ponte di Villa Fabio e soprattutto la realizzazione delle rampe di collegamento della Strada pendolo con l’asse attrezzato.
L’opera è inserita tra gli interventi strutturali del Pisu in quanto, con il Ponte nuovo presso l’ex Camuzzi, «rappresenta un’opera strategica per il miglioramento dei collegamenti con l’area urbana vasta».
La struttura garantirà il potenziamento e la razionalizzazione del sistema viario, in quanto destinata a raccogliere, smistare e fluidificare il traffico che deve entrare o uscire dalla grande viabilità e consentirà il collegamento diretto dell’asse attrezzato con il Ponte della Libertà, per dirigersi verso l’ospedale o il centro cittadino, e con la Strada Pendolo, per viaggiare verso il Tribunale e l’Università.
«Con il raddoppio del Ponte di Villa Fabio il quartiere ovest diventerà più facilmente accessibile dall’area metropolitana», spiega ancora il sindaco, «divenendo punto di snodo tra asse attrezzato e circonvallazione, incrementando la sua attrattività e incentivando e sostenendo la localizzazione di nuove attività e servizi». Il progetto esecutivo è stato realizzato dalla società Integra Srl di Roma, un gruppo strutturato coordinato dagli ingegneri Marco Petrangeli e Gaetano Usai, e composto dagli ingegneri Lorenzo Galloppa, Luca Gasperoni, Andrea Tagliaferri, con Matteo Valeri, e l’ingegnere Camillo Andreocci quale coordinatore per la sicurezza.

MAXI CANTIERE VIA ARIOSTO
Parte oggi, invece, il maxi-cantiere per la riqualificazione e il rifacimento totale di 15 strade cittadine, da via Balilla e via Regina Elena in pieno centro, sino a via D’Avalos e via Vasco De Gama a Porta Nuova o via Colli Innamorati e via Colle Marino nel rione Colli Innamorati per un investimento complessivo pari a 834mila 843 euro quale somma a base d’asta. Si comincia con via Ariosto dove, sino al prossimo 9 dicembre, sarà in vigore il divieto di sosta e di fermata nel tratto compreso tra via Trilussa e via Balilla. I lavori sono stati aggiudicati all’impresa Diodato Srl di San Giovanni Teatino per un importo complessivo pari a 602mila 967,77 euro e l’intero appalto dovrà essere concluso entro 300 giorni, ossia 10 mesi.