IL TITOLO

San Giovanni Teatino è “Città europea dello Sport” 2013

A Bruxelles la designazione ufficiale

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1658

san giovanni teatino città dello sport

SAN GIOVANNI TEATINO. Il Comune di San Giovanni Teatino è ufficialmente “European Town of Sport”.
Lo stesso titolo che fu di Pescara nel 2012; da questa vicenda è scaturita una indagine della procura costata al sindaco Luigi Albore Mascia un avviso di garanzia per abuso d’ufficio.
Il titolo assegnato da un organismo che opera in tutta Europa ha deciso di assegnare alla cittadina abruzzese lo stesso titolo del capoluogo adriatico confinante.
Consulente tecnico per il comune di San Giovanni Teatino è stata Barbara Briolini (non indagata) che ha seguito anche il comitato Pescarese e il cui contratto è proprio oggetto dell’inchiesta della magistratura.
Il riconoscimento, concesso dall'Aces (Associazione delle Città Europee dello Sport), è stato consegnato ufficialmente nelle mani del sindaco, Luciano Marinucci, e dell'assessore allo Sport, Paolo Cacciagrano, al Parlamento Europeo di Bruxelles, nel corso di una cerimonia in cui sono state nominate altre trenta capitali, città e cittadine di tutto il continente.
San Giovanni Teatino ha ottenuto uno dei punteggi più alti per il 2013, grazie alle sue strutture sportive, al suo programma di attività ed eventi e alla sua organizzazione che vede riuniti in un comitato esecutivo tutte le federazioni sportive e le società che sono presenti sul suo territorio.
«Il titolo – ha spiegato il sindaco Marinucci, intervenendo nella sala della cerimonia davanti ai colleghi ed ai parlamentari europei – è la certificazione del nostro impegno in un settore per noi strategico che ci consentirà di stringere importanti collaborazioni a livello continentale per promuovere il nostro territorio e l'attività sportiva dei nostri ragazzi, dei nostri giovani e di tutta la popolazione. Il titolo non è che una tappa di un lavoro che ora deve proseguire giorno dopo giorno e che sarà studiato e realizzato dal Comitato esecutivo, formato da tutti i rappresentanti delle società sportive cittadine e presieduto da una figura eminente di sportivo del nostro territorio, Eusebio Di Francesco, che stilerà un programma di eventi e di progetti di sostegno allo sport che coinvolgeranno tutte le fasce d'età».
«In questo contesto – ha aggiunto l'assessore Cacciagrano – abbiamo stretto già due collaborazioni importanti, una con Cardiff, la capitale del Galles, e una con la città spagnola di Alicante, per poter programmare una serie di scambi di esperienze che potrebbero portare ad un evento, a livello giovanile, che possa coinvolgere nel primo caso i nostri piccoli rugbysti e nel secondo caso le nostre scuole».