IL CASO

Vandali in azione, spezzano lancette dell’orologio di piazza Salotto

I due ripresi dalle telecamere di sorveglianza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1737

Vandali in azione, spezzano lancette dell’orologio di piazza Salotto
PESCARA. Hanno agito in piena notte, spezzando letteralmente le due lancette dell’orologio cittadino di piazza Primo Maggio, nello spartitraffico situato tra il parcheggio e i giardinetti.

A scoprire il danno sono stati ieri mattina gli operatori della Attiva che, giunti sul posto per la pulizia quotidiana, hanno trovato una delle lancette di legno a terra, la seconda gettata a diversi metri di distanza. Subito è scattato il sopralluogo dell’Ufficio Manutenzioni del Comune che ha già ordinato i due pezzi di ricambio che però non giungeranno prima di diversi giorni, mentre dalle telecamere presenti nella zona cercheremo ora di identificare chi ha compiuto l’atto vandalico.
«Purtroppo – ha detto il presidente Foschi della Commissione consiliare Sicurezza del Territorio – l’inciviltà non risparmia nemmeno il patrimonio pubblico alla mercè di vandali senza scrupoli che questa volta hanno scagliato la propria noia contro il modello dell’orologio da polso da donna esistente in piazza Primo Maggio,. Sino a oggi si erano limitati a rompere l’impianto di irrigazione puntualmente riparato dal Comune o a rubare le piantine di fiori freschi che prontamente abbiamo sempre provveduto a sostituire per non lasciare buchi aperti sul prato. Ora il livello dei danni si è spaventosamente alzato: nella notte, complice il buio, alcuni ignoti hanno letteralmente spezzato le due lancette di legno, spaccando il meccanismo interno. L’atto vandalico è stato scoperto all’alba e subito segnalato al Servizio Manutenzioni del Comune: purtroppo l’amministrazione comunale ha, tra le proprie scorte, un’unica lancetta, ritrovata in magazzino, comunque non sufficiente a ripristinare il servizio. A questo punto sono stati ordinati all’azienda entrambi i pezzi di ricambio e non appena ci verranno consegnati saremo in grado di effettuare la riparazione, mentre nel frattempo cercheremo di individuare gli autori del danno attraverso le immagini delle telecamere».