AVVISO PUBBLICO

La Provincia si accorge di non avere tecnici…

L’ordine degli ingegneri di Teramo ha sollevato il problema da tempo

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1777

Consiglio Provincia di teramo

Consiglio Provincia di Teramo

TERAMO. Meglio tardi che mai. Dipende.

La Provincia di Teramo si accorge, oggi, di non avere personale tecnico. Così pubblica un avviso e si mette alla ricerca di esperti. Il problema spuntato ora, in realtà, è stato segnalato un anno fa dall’Ordine degli ingegneri di Teramo, alla Provincia.

QUANDO GLI INGEGNERI DICEVANO…
4 agosto 2011. Il presidente dell’ordine degli ingegneri di Teramo, Alfonso Marcozzi, prende carta e penna e scrive alla Provincia. Una pagina per denunciare un fatto «sorprendente»: la dirigenza dei settori tecnici della Provincia di Teramo (Viabilità, Edilizia Scolastica e Demaniale, Ambiente, Urbanistica, Genio Civile e Protezione Civile) sono stati assegnati a dirigenti con titoli accademici, competenze e professionalità rientranti nell’area amministrativa; requisiti che non c’entrano nulla con le competenze richieste per presiedere questi settori.
Nella lettera, il presidente dice che si è sentito «in obbligo di sottolineare questa importante scelta portata a termine dall’amministrazione provinciale ma senza minimamente voler scalfire le capacità professionali dei dirigenti amministrativi, neo incaricati ai settori tecnici».
Marcozzi sottolinea come, invece, gli ingegneri «siano relegati a mansioni intermedie, non apicali nell’ Ente».

LA PROVINCIA CERCA ESPERTI
Si arriva al 26 settembre 2012. In pieno caos Province (le sorti degli Enti sono appese ad un filo) la Giunta provinciale decide di stipulare un contratto a tempo determinato con un dirigente tecnico nei lavori e servizi attinenti all’ingegneria ed all’architettura, in possesso, oltre ai requisiti propri della qualifica dirigenziale, del diploma di laurea in Ingegneria o Architettura, o di titoli equipollenti. Alla delibera segue un avviso pubblico, datato al 30 settembre.
La ricerca, spiega la Provincia nella delibera, «è importante, alla luce degli interventi da effettuare; come quelli per garantire un assetto viario provinciale maggiormente strutturato e manutenuto, per consentire di prevenire e, comunque, di limitare i possibili danni e rischi in occasione di calamità naturali».
La selezione dei candidati avverrà con apposita procedura selettiva fatta di valutazione curriculare e colloquio. Tra i requisiti richiesti agli aspiranti candidati ci sono: competenze specialistiche, conoscenze e competenze nell’ambito della prevenzione dei danni e dei rischi da eventi calamitosi, della viabilità, infrastrutture, urbanistica, della manutenzione stradale e della pianificazione urbanistica e protezione civile, capacità di pianificazione, progettazione gestione di interventi nelle materie, conoscenza della normativa e delle misure di sicurezza attinenti al settore delle manutenzioni, protezione civile e urbanistica.
Il carattere generico dei requisiti non scende giù però all’ordine degli ingegneri di Teramo che scrive di nuovo all’Ente chiedendo la rettifica dell’avviso. L'ordine chiede che l'avviso si rivolga direttamente agli ingegneri, dotati di competenze professionali per lo svolgimento dei compiti descritti ed evidenziati.

Marirosa Barbieri