DROGA

Mezzo chilo di droga nel materasso, arrestato a Pescara un romano

Lo stupefacente ha un valore di 40 mila euro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1785

Mezzo chilo di droga nel materasso, arrestato a Pescara un romano

Il materasso

CHIETI. I carabinieri di Chieti hanno arrestato ieri sera Alfredo Rozzi, 45 anni con l’accusa di spaccio.

I militari, che da alcuni giorni avevano avviato un attività di controllo di alcuni soggetti che si spostano nella zona metropolitana di Chieti e Pescara, hanno eseguito un controllo di un’autovettura che percorreva un tratto di strada isolato, in aperta campagna, a velocità sostenuta.
E’ stato il nervosismo mostrato dal conducente ad insospettire i militari che hanno quindi deciso di approfondire il controllo sottoponendo l’uomo e il veicolo a perquisizione.
Durante l’attività di polizia giudiziaria sono stati rinvenuti due involucri di piccole dimensioni contenenti cocaina, che l’uomo aveva nascosto in un calzino.
La perquisizione si è poi estesa all’abitazione: i carabinieri hanno capito di essere sulla strada giusta quando l’uomo ha cominciato ad evidenziare segni di insofferenza sempre maggiori.
Il nervosismo ha raggiunto l’apice quando i militari hanno iniziato a perquisire la camera da letto. Nonostante le ricerche non avessero permesso di trovare nulla di utile i militari hanno continuato nella loro attività e quando hanno alzato il materasso del letto hanno subito intuito che l’atteggiamento agitato dell’uomo era ormai al culmine.
Infatti, all’interno del materasso, nascosti tra le molle, dietro l’imbottitura, i carabinieri hanno scovato 10 involucri confezionati sottovuoto per un peso complessivo di 550 grammi di cocaina e una piccola parte già suddivisa in dosi, come quella rinvenuta in auto, pronta per essere spacciata.
La droga è stata sequestrata insieme ad un bilancino di precisone e altro materiale usato per il confezionamento dello stupefacente. L’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Pescara, a disposizione della magistratura. Il pm competente è Valentina D’Agostino. Il valore della droga sequestrata è di circa 40mila euro.