ARRESTI

Abbandonano auto rubata perché finisce la benzina, due in manette

Ancora ricercato un terzo complice

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1434

Abbandonano auto rubata perché finisce la benzina, due in manette
L’AQUILA. Sono stati arrestati gli autori di una rapina ai danni del titolare di un autonoleggio.

I Carabinieri del comando Provinciale di L'Aquila, in collaborazione con quelli della compagnia di L'Aquila e della stazione di Barisciano, hanno arrestato per rapina aggravata e danneggiamento due cittadini romeni. Si tratta di M.V. e I.C., rispettivamente di 54 e 34 anni, entrambi senza fissa dimora.
I due, il 1° ottobre scorso, sono stati sorpresi nell'immediata periferia di L'Aquila dal titolare di un autonoleggio di Bazzano mentre si trovavano a bordo di un'autovettura rubata all'interno del suo deposito alcune ore prima. L'uomo, infatti, transitando lungo la statale 17, all'incrocio con la via Mausonia, ha incrociato la Renault Megane di sua proprietà.
La macchina era stata rubata durante la pausa pranzo dal piazzale antistante la sua ditta. L'imprenditore, deciso a rientrare in possesso dell'autovettura, si è lanciato all’inseguimento fino a quando i malviventi non sono stati costretti a fermarsi per aver esaurito il carburante.
I tre sono scesi dall’auto e, dopo aver minacciato e spintonato il proprietario della Megane, hanno spinto il veicolo in una scarpata e sono fuggiti.
Immediata la telefonata al 112 e le ricerche dei tre, peraltro vane nell'immediatezza del fatto.
Grazie, però, alla descrizione fornita dal proprietario della Renault, i militari del Nucleo Investigativo sono riusciti in poche settimane ad identificare due dei tre rapinatori, nei confronti dei quali il G.I.P. del Tribunale di L'Aquila, concordando con la richiesta formulata dal pm Stefano Gallo, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dallo stesso Nucleo Investigativo.
I due sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di L'Aquila a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.