I CONTI NON TORNANO

L’Aquila, dopo una notte di discussioni Consiglio approva bilancio 2012

17 i voti favorevoli, 7 i contrari

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1051

Il sindaco Cialente

Il sindaco Cialente

L’AQUILA. È stata approvata stamani, dopo una lunga discussione in Consiglio comunale andata avanti per tutta la notte, la delibera relativa al Bilancio di previsione 2012.

Il movimento complessivo dello strumento finanziario ammonta a 428 milioni 198mila 877 euro. La somma comprende anche i fondi, per complessivi 293 milioni 576 mila euro, assegnati dal Dipartimento di Protezione civile per far fronte alle necessità della fase post sisma. Al netto di questi finanziamenti il bilancio è pari a 134 milioni 623mila euro, cifra prossima a quelle degli esercizi finanziari fino alla data del sisma.
In particolare l’ente prevede di incassare 11 milioni 462mila euro dall’Imu, un milione di euro dal recupero delle annualità pregresse per l’Ici, 3 milioni 529mila 748 euro dall’addizionale Irpef, 428mila 226 euro dall’addizionale sui consumi energetici, 6 milioni 867mila 700 euro dalla Tarsu (tassa sui rifiuti solidi urbani), 60mila 611 euro dai diritti sulle affissioni.
Per quanto riguarda i principali capitoli di bilancio, per il settore Scuola e Diritto allo Studio è prevista una spesa di 7 milioni e 100mila euro, 3 milioni 800mila euro sono invece destinati al settore Sociale, 5 milioni 700mila euro a quello Culturale, 18 milioni 358mila euro per interventi su strade e viabilità, ulteriori 3 milioni per la cura del verde pubblico e 1 milione 428mila euro per il settore Sport e Attività ricreative.

OPERE PUBBLICHE
Il Piano delle Opere pubbliche, per quanto riguarda l’anno in corso, prevede l’avvio di progetti per un totale di 8 milioni 650mila euro. Di questi, 5 milioni di euro, provenienti da fondi di Protezione civile, cui si aggiungono ulteriori 426mila euro, in questo caso risorse proprie dell’ente, andranno al recupero del cimitero monumentale della città dell’Aquila e di quelli delle frazioni.
Per interventi sugli impianti sportivi il Piano prevede 980mila euro, 600mila dei quali per l’adeguamento dello stadio di Acquasanta. Ammonta invece a 700mila euro lo stanziamento per il completamento della riqualificazione dell’area di Piazza d’Armi. Un progetto da 300mila euro consentirà di iniziare i lavori per il potenziamento della pubblica illuminazione. I programmi per i fabbricati comunali e per le scuole saranno coperti con un investimento di 550mila euro. I nuovi progetti cantierabili per le strade e per il verde pubblico beneficeranno di uno stanziamento, rispettivamente, di 200mila e di 250mila euro. Per quanto riguarda, infine, la sicurezza degli edifici danneggiati dal sisma, è stata prevista una spesa di 8 milioni di euro per i nuovi interventi provvisionali e per la manutenzione di quelli già effettuati.