TIFO E ALCOOL

Pescara, Zona stadio: l’ordinanza anti alcol diventa meno severa

Il Comune va incontro ai commercianti

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1432

Pescara, Zona stadio: l’ordinanza anti alcol diventa meno severa
PESCARA. Tutti gli esercizi pubblici compresi all’interno della ‘zona rossa’ dello stadio ‘Adriatico-Cornacchia’ potranno somministrare bevande di qualsiasi genere, alcolici compresi, sino a due ore prima dell’inizio della partita di calcio.

Si dovranno utilizzare esclusivamente bicchieri di carta o plastica e bottigliette di plastica senza tappo, escludendo categoricamente la vendita in bottiglie di vetro o lattine.
E’ il nuovo dispositivo firmato ieri dal Prefetto di Pescara Vincenzo D’Antuono e che entrerà in vigore a partire da domenica prossima, con la partita casalinga del Pescara contro l’Atalanta.
Ieri il sindaco Albore Mascia ha incontrato con l’assessore al Commercio Gianni Santilli, i titolari dei pubblici esercizi di via D’Avalos, via Pepe e traverse, tra cui i rappresentanti dell’Associazione Pescara Viva Pietro D’Agostino e Gianluca Monaco, per illustrare loro il provvedimento sottoscritto dal Prefetto.
Negli anni passati sono stati adottati provvedimenti estremamente severi in merito alla vendita di bevande, soprattutto alcoliche, durante gli incontri di calcio allo Stadio, al fine di ridurre al minimo le possibilità di episodi spiacevoli determinati da condizioni di alterazione da parte del pubblico.
«Tali provvedimenti, inevitabilmente, si sono però rivelati fortemente penalizzanti per molti operatori», ha spiegato il sindaco Mascia, «che si sono ritrovati a fare i conti con ordinanze in cui già dal mattino, nelle giornate in cui si svolgevano gli incontri di calcio, era vietata la vendita, in qualunque forma, di bevande, nell’intero perimetro che oggi consideriamo ‘zona rossa’».
Nei mesi scorsi, il Comune ha portato avanti un dialogo con il Prefetto per chiedere la revisione, seppure parziale, dei provvedimenti, e ieri è arrivato il via libera.
Dovranno rispettare l’ordinanza tutti i commercianti che operano nelle vie e nelle piazze ricomprese all’interno del perimetro delimitato da via Mazzarino, piazza Salvo D’Acquisto, via Ramiro Ortiz, via D’Avalos (nel tratto compreso tra via Ortiz a viale della Pineta), via Teofilo D’Annunzio, via Mezzanotte, via Barnabei (sino a via Salvatore Tommasi), via Salvatore Tommasi (da via Barbabei a viale Pepe), viale Pepe (da via Tommasi a via Marconi), via Marconi (da via Mazzarino a viale della Pineta), via Pollione, piazza Ettore Troilo, viale Pindaro (da via Pollione a viale della Pineta) e via della Pineta’. Sono esclusi da tale divieto i ristoranti con servizio a tavolo seppur ricadenti nel perimetro.
Le Forze di Polizia e il Comando della Polizia municipale effettueranno, già da domenica, controlli mirati sul fenomeno della vendita, la somministrazione e utilizzi abusivi.
«Il nostro obiettivo – ha aggiunto il sindaco Albore Mascia – è quello di consentire a tutti di lavorare con serenità, ma garantendo anche la sicurezza di quanti vogliono andare allo Stadio per godere di una bella giornata di festa e di sport».
Intanto entro oggi l’ordinanza verrà notificata a tutti gli operatori, che già ieri hanno espresso soddisfazione per il provvedimento sottoscritto dal Prefetto.