GIULIANOVA

Tenta di estorcere denaro e distrugge ristorante, arrestato un rom

Un carabiniere è rimasto ferito

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2156

Tenta di estorcere denaro e distrugge ristorante, arrestato un rom

GIULIANOVA. Una richiesta esplicita di denaro e il rifiuto netto del titolare di un ristorante hanno mandato in escandescenza il rom.
I carabinieri di Giulianova hanno arrestato in flagranza di reato per tentata estorsione, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, Massimo Di Rocco, 38enne di Giulianova, gia' noto per fatti di giustizia, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno.
Di Rocco, entrato in un noto ristorante sul lungomare Sud di Giulianova, ha tentato di estorcere danaro contante al titolare, senza riuscire nel suo proposito in quanto il proprietario, sebbene impaurito, non ha perso la calma.
L’uomo ha così allertato la centrale operativa dei carabinieri. Alla vista dei militari, il rom e' andato in escandescenza, spaccando sedie, tavoli e suppellettili. Dopo una colluttazione, e grazie anche all'ausilio di altre pattuglie della zona, sopraggiunte per dare manforte, gli investigatori sono riusciti ad arrestare l'uomo. Durante le concitate fasi dell'arresto, un carabiniere ha riportato lesioni ad un braccio giudicate guaribili in trenta giorni.
L'arrestato, dopo aver trascorso una notte nella camera di sicurezza del comando carabineri, nella mattinata odierna e' stato tradotto davanti al Giudice del Tribunale di Teramo, che ha convalidato l'arresto disponendo l'applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa dell'udienza fissata per la meta' del mese di novembre 2012.
I danni all'interno dell'esercizio commerciale sono ingenti e sono tuttora in corso di quantificazione da parte del titolare.