CRISI

Pescara. La XX Verrigni mette in cassa integrazione i lavoratori

«Salvaguardati i posti di lavoro»

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2478

provincia di pescara
PESCARA. L’azienda ha deciso di attivare la Cassa Integrazione guadagni straordinaria in attesa della ripresa del settore costruzioni

Ieri mattina, presso la sede dell’assessorato al Lavoro della Provincia di Pescara, si è svolto un incontro convocato e presieduto dall’assessore al Lavoro Antonio Martorella in merito alla vertenza sindacale riferita alla “XX Verrigni “ srl, che opera nel settore edilizio industriale e residenziale.
La riunione era stata sollecitata da Confindustria Pescara, in riferimento alla richiesta di attivazione della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per “crisi aziendale” dei 26 lavoratori attualmente in forza. All’incontro erano presenti l’assessore al Lavoro della Provincia di Pescara Antonio Martorella, i funzionari e consulenti dell’ente, il rappresentante legale dell’azienda, Domenico Verrigni, Pasquale Pinnetti, funzionario di Confindustria Pescara, e i segretari territoriali di categoria UIL, CISL e CGIL.
La determinazione aziendale, come ha spiegato Domenico Verrigni, è diretta all’utilizzo della CIGS, in modo da consentire ai lavoratori di avere ulteriori 12 mesi di ammortizzatore sociale in attesa di un loro totale reimpiego nell’azienda stessa, quando il settore delle costruzioni avrà superato il grave momento di crisi.
«Dispiace che un’azienda storica del settore edilizio - ha dichiarato l’assessore Martorella - stretta dalla morsa della crisi, sia obbligata a sospendere forzatamente la propria attività. Ma la determinazione della proprietà a voler attendere un momento più favorevole è un auspicio per noi a ritenere che la ripresa potrà avvenire anche in tempi brevi, con la salvaguardia definitiva degli attuali posti di lavoro».