IL NO

Roseto, l’amministrazione comunale dice no agli idrocarburi

Martedì appuntamento in commissione Via

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1771

Roseto, l’amministrazione comunale dice no agli idrocarburi
ROSETO. L’amministrazione comunale di Roseto degli Abruzzi continua la sua azione in difesa dell’ambiente.
 Si schiera così dalla parte della Riserva del Borsacchio e delle altre zone del territorio comunale interessate dalla istanza denominata “Villa Mazzarosa” di ricerca di idrocarburi gassosi da parte della multinazionale “Medoilgas Italia S.p.a.”.

Una rappresentanza del Comune di Roseto sarà presente al Comitato VIA che si riunirà martedì prossimo presso la sede della Regione Abruzzo per essere audita durante la discussione sull’istanza “Villa Mazzarosa”.
«Saremo presenti per ribadire le posizioni contrarie già espresse sull’istanza di Medoilgas con la Delibera di Giunta N°135 del 06 dicembre 2011, con le osservazioni elaborate dagli uffici competenti e con la mozione approvata da maggioranza e opposizione nel Consiglio Comunale del 15 dicembre 2011 che dà mandato al Sindaco e alla Giunta di attivare tutte le azioni idonee ad impedire le attività di ricerca» dichiara Fabrizio Fornaciari, assessore all’Ambiente e ai Lavori Pubblici. «La varietà di flora e fauna presenti nella Riserva del Borsacchio, la necessità di salvaguardare la produzione agricola che insiste sul nostro territorio comunale, l’importante attività del settore turismo, la realtà fortemente urbanizzata della nostra costa e tante altre valutazioni tecniche e giuridiche», continua Fornaciari, «rappresentano, a nostro parere, gli importanti motivi per manifestare la nostra contrarietà e come già fatto con la Giunta e in Consiglio Comunale per continuare a difendere l’integrità, la bellezza e le specificità del nostro territorio comunale».