IL PORTO DELLE SABBIE

Porto Pescara, lunedì incontro con il vice ministro Michel Martone

Firmato decreto sulla cassa integrazione in deroga

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2342

Porto Pescara, lunedì incontro con il vice ministro Michel Martone

Michel Martone

PESCARA. Un incontro a Roma con il viceministro al Lavoro e alle Politiche sociali, Michel Martone.


E' il prossimo appuntamento istituzionale nell'agenda del presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa e del sindaco Luigi Albore ascia che vedranno Martone lunedì alle 12.
«Ancora una volta - dicono Testa e Mascia - solleciteremo il Governo affinché conceda una moratoria a tutti gli operatori che ruotano attorno al porto di Pescara, dalla marineria al mondo del commercio, compresi gli imprenditori. Sono stati colpiti da una crisi senza precedenti che si trascina ormai da mesi e nulla ha a che fare con le difficoltà finanziarie dell'intero Paese. Per questo chiediamo al Governo di pensare ad una misura straordinaria da mettere in campo per Pescara, simile a quella promossa per le popolazioni terremotate». Testa e Mascia esprimono poi soddisfazione per la fima del Decreto sulla cassa integrazione in deroga per
il 2012 da parte del ministro dell'Economia Vittorio Grilli, che ha dato comunicazione nella tarda mattinata di ieri del via libera.
«Si tratta di un passaggio fondamentale – ha spiegato l’assessore regionale Mauro Febbo - che arriva in un momento assai delicato per gli operatori del Porto di Pescara, da tempo senza reddito a causa della sospensione dell'attività, che potranno avere così un sostegno concreto grazie agli ammortizzatori sociali. Viene così premiato il lavoro che questa Direzione sta svolgendo con grande impegno e con la massima attenzione ma ciò non vuol dire che resteremo fermi».
Febbo sottolinea l'intervento del presidente della Regione Gianni Chiodi che lunedì, dopo un incontro con l’assessore, attraverso una lettera aveva sollecitato lo stesso Ministro dell'Economia.
Ieri mattina Febbo ha incontrato nuovamente una delegazione della Marineria: «hanno potuto constatare che gli impegni presi finora dall'assessorato sono stati ampiamente rispettati, non solo per quanto riguarda il pagamento dei contributi a loro destinati (la prima tranche di pagamenti avverrà entro il 31 ottobre) ma anche per quanto riguarda la prossima attivazione del Bando relativo all’ammodernamento previsto dal Fep (Fondo europeo per la Pesca). Inoltre proseguono gli incontri con i rappresentanti degli istituti di credito locali, per tentare di mettere in campo altri interventi specifici per quanto riguarda l'accesso al credito degli operatori del Porto di Pescara».
Intanto sabato la marineria torna nuovamente in piazza con una fiaccolata di protesta.