IL FATTO

Extracomunitario salva famiglia finita in un canale e scappa via

Caccia al marocchino, probabilmente irregolare

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4023

Extracomunitario salva famiglia finita in un canale e scappa via
AVEZZANO. Un giovane marocchino si è tuffato in acqua e ha salvato una famiglia, padre, madre e un figlio, che stava annegando.

I tre erano finiti in un canale della piana del Fucino a causa di un incidente stradale: l'autore dell’eroico gesto, probabilmente perché clandestino, una volta arrivati i soccorsi, si è allontanato facendo perdere le proprie tracce. E' accaduto sabato sera lungo la Provinciale 20 fra Avezzano e San Benedetto dei Marsi. Stando alle testimonianze di alcuni passanti, dopo aver assistito all'incidente, l'immigrato non ci ha pensato neanche un istante: si è tolto i vestiti e si è lanciato nell'acqua gelida, riuscendo a estrarre dall'abitacolo gli occupanti feriti. I tre sono stati accompagnati all'ospedale di Avezzano. L'uomo, il più grave, si trova ricoverato in prognosi riservata.
«Se veramente è successo quello che raccontano le cronache, questo ragazzo è il benvenuto in Italia», ha commentato il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi. «Il gestodenota una grande umanità da parte di questo ragazzo rimasto sconosciuto. Ora se fosse vero che sia clandestino credo che questo suo gesto riscatti ogni forma di anche minima legalità formale da parte sua. Non so cosa si possa fare - ammette - non ho idea di cosa può fare la legge in casi del genere, ma certamente lui qui in Italia è un benvenuto».
«Dev'essere uno di quei ragazzi che lavorano nel Fucino e sono qui per necessità: ha perciò tutte le caratteristiche per rientrare nel processo di regolarizzazione in atto in questi giorni. Se si farà avanti intercederò presso la prefettura», ha detto il presidente della Provincia dell'Aquila, Antonio Del Corvo, colpito dal gesto eroico. «Andrà sensibilizzato il suo datore di lavoro, vedremo chi è - continua Del Corvo - questo ragazzo ne ha tutti i meriti. E' la dimostrazione che tra gli immigrati ci sono tante brave persone. Se regolarizzazione sarà, sottolinea il presidente infine, «dovrà occuparsene il nuovo prefetto, Francesco Alecci, visto che Giovanna Iurato tra pochi giorni ci lascerà».