PUBBLICA AMMINISTRAZONE

Pineto, al via la ricollocazione dei lavoratori in mobilità

Nove i collaboratori già a lavoro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

996

PINETO
PINETO. Iniziato il processo di ricollocazione dei 17 lavoratori in mobilità del Comune di Pineto, il cui contratto era ormai giunto a scadenza.

Ne dà notizia un soddisfatto Luciano Monticelli, che comunica che sono già 9 i collaboratori tornati a lavoro, mentre i restanti inizieranno le attività nel mese di ottobre.
«Un gran risultato – commenta in merito il sindaco di Pineto – che ripaga dell’impegno assunto dalla mia amministrazione che, assieme a quelle di Isola del Gran Sasso, Cellino Attanasio, Castellalto e Sant’Omero, ha fatto di tutto per garantire una sicurezza alle famiglie pinetesi coinvolte».
Il riferimento è ai numerosi incontri che il primo cittadino ha avuto nel corso dei mesi con Regione e sindacati nel tentativo di trovare una soluzione al futuro incerto dei 17 lavoratori in questione.
«L’assessore Paolo Gatti – continua Monticelli – ci è venuto incontro, proponendo l’emanazione da parte della Regione Abruzzo di un bando rivolto a cooperative con il quale l’ente regionale avrebbe potuto sostenerci economicamente. Da parte nostra, sono state iscritte in bilancio le risorse necessarie, secondo quelle che sono le nostre capacità finanziarie, a garantire la retribuzione economica dei lavoratori».
L’auspicio del sindaco è ovviamente quello di vedere tradursi quanto prima in realtà l’aiuto promesso dalla Regione nell’erogazione dei contributi legati al bando in questione. «Il sostegno dell’ente – precisa infatti il primo cittadino – significherebbe infatti per noi un impegno economico meno elevato e casse comunali meno appesantite. Il primo passo, ad ogni modo, è stato fatto e questa è per noi la cosa più importante. Tenevamo che i nostri collaboratori non andassero via: ce l’abbiamo fatta».