RINCARI

Loculi e tumulazioni, Comune Montesilvano raddoppia le tariffe

Musa (Pdl): «morire diventa un lusso»

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2429

Loculi e tumulazioni, Comune Montesilvano raddoppia le tariffe
MONTESILVANO. 500 euro di aumento per i loculi in quinta fila (si passa dai 300 attuali agli 800 appena deliberati).

400 euro di aumento per i loculi in quarta fila (si passa da 1.000 a 1.400 euro), 650 euro di aumento per quelli in terza fila (da 1.350 a 2.000), 850 euro di aumento per quelli della seconda fila (da 1850 a 2700) e 650 euro per quelli della prima fila (da 1850 a 2500).
Sono le nuove tariffe all'interno del cimitero comunale di Montesilvano, «che in alcuni casi sono state addirittura triplicate rispetto a quelle vigenti».
La denuncia nei confronti della giunta guidata dal sindaco Attilio Di Mattia (Idv) arriva dal capogruppo del Pdl Manola Musa.  «La morte diventa un lusso, a Montesilvano», dice Musa segnalando gli «aumenti spropositati» e facendo notare che l'amministrazione non tiene conto del «disagio e della sofferenza che assillano le famiglie della nostra città».
«Neppure le quinte file di loculi, meno costose e generalmente riservate alle famiglie in stato di difficoltà economica, sono state preservate dall'aumento». Per questi si parte da 300 euro ma si arriva anche a mille euro per i redditi Isee superiori a 7600 euro. L'aumento ha riguardato anche il servizio tumulazioni, sia per i loculi che per le cappelle.
Per le prime si passa dagli attuali 100 euro ai 150 (al mattino) e 250 (al pomeriggio). Per le seconde si passa dai 200 attuali ai 400 appena deliberati.
«Dove sono il buon senso e l'attenzione al bene comune della giunta?», chiede Musa. «considerato che ci sono famiglie che "hanno difficoltà ad arrivare a fine mese».