LA DENUNCIA

«L’assessore non si è astenuto e vota il progetto di un parente»

Succede a Pizzoli. La denuncia è del consigliere Francesco Luciani

Marirosa Barbieri

Reporter:

Marirosa Barbieri

Letture:

2504

«L’assessore non si è astenuto e vota il progetto di un parente»
PIZZOLI. L’assessore all’Agricoltura del Comune di Pizzoli, Gabriella Sette, ha votato, in Consiglio, il progetto di Santino Di Stefano.

Nulla di strano se non fosse che il consigliere di opposizione, Francesco Luciani, denuncia una presunta parentela e dunque la violazione dell'obbligo per l'assessore di astenersi dalla votazione.
 Per Luciani «tra l’ingegnere e la Sette ci sarebbe un vincolo di affinità (Di Stefano è un cugino di primo grado in linea retta del marito dell’assessore)», dice il politico. Situazione, che se confermata, porrebbe l’amministratore in conflitto con l’articolo 78 del Testo Unico degli Enti Locali. Dice infatti la norma: «gli amministratori devono astenersi dal prendere parte alla discussione ed alle votazioni di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti o affini fino al quarto grado».
Nessun commento, smentita o conferma dall’assessore che, a fronte di richieste di chiarimento da parte di PrimaDaNoi.it, ha preferito non rilasciare dichiarazioni dicendo di non voler parlare delle questioni sollevate dal consigliere.
Non è la prima volta che Luciani solleva dubbi su presunte incompatibilità degli amministratori di Pizzoli. Tempo fa ha dichiarato che tra le ditte invitate per gli appalti del Comune, figura quella di Martinelli Walter, «il cui titolare è un affine dell’assessore Giovannino Anastasio che non si astiene a deliberare e votare a suo favore». Fatto, smentito da Anastasio che ha negato vincoli di parentela con il titolare della ditta.

IL PROGETTO DA 40.000 EURO
Il nome dell’ingegnere Santino Di Stefano, viene fuori nella delibera di Giunta numero 157 del 23 novembre 2010, ad oggetto: “Approvazione del progetto definitivo- esecutivo per lavori di costruzione del tratto Rete fognante”. La Giunta ha approvato il progetto redatto dall’ingegnere Santino Di Stefano per l’importo di 40.000 euro provvedendo al finanziamento con fondi del bilancio comunale.
In quella sede l’assessore Sette risulta assente, come emerge dal verbale della seduta. Presenti,invece, il sindaco Angela D’Andrea, il vice sindaco Domenico Ciammetti, l’assessore Giovannino Anastasio ed Agostino Mancini.

POI QUELLO DA 100.000 EURO…
In un’altra delibera di Giunta, più recente (numero 61 del 24 maggio), la Giunta ha approvato il progetto preliminare dei lavori di sistemazione dei viali cimiteriali, redatto anche stavolta dall’ingegnere Di Stefano. Tra i votanti il progetto del valore di 100.000 euro era presente anche l’assessore Sette.