IL FATTO

Ragazzina vaga a piedi sulla circonvallazione, salvata dai vigili urbani

Era scappata da una comunità

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2845

Ragazzina vaga a piedi sulla circonvallazione, salvata dai vigili urbani
SPOLTORE. Da sola, in stato confusionario, a passeggio sul lato della strada mentre le auto scorrevano a forte velocità a pochi metri di distanza.

Ieri pomeriggio una ragazzina di 13 anni, scappata da una comunità rieducativa di Pescara, è stata fermata e messa al sicuro da una pattuglia della polizia municipale di Spoltore.
Gli agenti l’hanno avvistata mentre vagava a piedi sulla circonvallazione Montesilvano – Francavilla (Ss16), all’altezza del centro commerciale Arca di Villa Raspa. Sul posto è intervenuta anche la polizia stradale di Piano D’Orta. Dopo attimi di paura la giovane si è tranquillizzata.
«Senza il nostro intervento, la ragazza avrebbe subito un brutto incidente – ha spiegato il comandante dei vigili Panfilo D’Orazio -. Quando l’abbiamo fermata era piuttosto confusa, ha cominciato a mentire su chi era e da dove veniva ma è bastato poco per capire da dove era fuggita. È stata lei stessa, ingenuamente, a rivelare il nome della comunità. E così, l’abbiamo portata con noi al comando, dove si è sentita più al sicuro».
Ora si trova di nuovo al centro rieducativo, in cui è stata inserita su disposizione del Tribunale dei Minori dell’Aquila nel novembre 2011.
«L’intervento repentino dei vigili è stato fondamentale per l’incolumità della ragazzina che, da sola, percorreva una strada pericolosa – sottolinea il vice sindaco Enio Rosini -. A conferma del fatto che i vigili urbani non sono chiamati solo a svolgere attività istituzionale di controllo facendo multe e sanzioni varie, ma sono al servizio di tutta la cittadinanza e, in modo particolare, dei soggetti più deboli».
«Una capillare attività di prevenzione e controllo sul territorio è dunque importante per la sicurezza dei cittadini, a cui l’amministrazione da me rappresentata tiene molto – conclude il sindaco Luciano Di Lorito -. Basti pensare al patto per la sicurezza, stipulato lunedì 10 settembre in Prefettura insieme con i sindaci dei comuni di Pescara, Montesilvano e Città Sant’Angelo».