SICUREZZA IN CITTA'

Blitz a Rancitelli, 150 uomini per l’operazione ‘Alto impatto’

Operazione promossa dal questore Paolo Passamonti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3448

Blitz a Rancitelli, 150 uomini per l’operazione ‘Alto impatto’
PESCARA. Circa 150 uomini, tra polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale e esercito, hanno fatto irruzione questa mattina al ferro di cavallo di Pescara.

Maxi blitz nell'agglomerato di case popolari che si trova in via Tavo, a Rancitelli, la cui notorietà è legata allo spaccio di sostanze stupefacenti.
L’operazione, denominata 'Alto impatto' , segue quello già effettuato nella stessa zona il 18 luglio scorso e prima ancora a novembre 2011. Proprio nel mese di luglio scorso nel cortile del ferro di cavallo è stato ucciso un preigiudicato, Tommaso Cagnetta.
Durante il blitz, promosso dal questore Paolo Passamonti, il Reparto Volo della polizia ha sorvolato la zona.
Nel corso dell'operazione sono state eseguite circa 15 perquisizioni domiciliari finalizzate al contrasto del traffico di stupefacenti e controllati oltre 120 appartamenti anche al fine di verificarne la titolarità. Sul posto anche unità cinofile.
Uno degli appartamenti è stato sgomberato e sequestrato perchè occupato abusivamente. E' stato inoltre effettuato il sequestro di oltre 250 grammi di droga (eroina, cocaina, hashish), di una pianta di marjuana e di svariati bilancini di precisione.

La pianta di marjuana è stata recuperata al quarto piano di un condominio ed è stato denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio il proprietario nonchè coltivatore della pianta.
I posti di controllo espletati dalla Polstrada e dalla Municipale hanno permesso di elevare numerose sanzioni al codice della strada e sequestrare 3 ciclomotori per irregolarità assicurative e documentali.
Sono in corso perquisizioni e controlli a 360 gradi nelle abitazioni e dei pregiudicati che vivono in questi appartamenti. All'operazione stanno partecipando anche le unità cinofile e polizia penitenziaria.