DROGA

Carabinieri scoprono piantagione di marijuana, arrestati in due

I ragazzi sorpresi ad innaffiare le piante

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3592

Le piante sequestrate

Le piante sequestrate

CASOLI. Tra un trasporto e l’altro, tra una passeggiata ed una bevuta al bar, coltivavano ben altra passione, quella per la marijuana.

Sono finiti così in manette, Giuseppe Consalvo, 22 enne e Domenico Impicciatore, 24 enne, entrambi di Perano. I Carabinieri della stazione di Casoli e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lanciano, nel corso di un mirato controllo perlustrativo nel comune di Altino, in località Selva, in un’area demaniale nei pressi del fiume Sangro, hanno sorpreso i due giovani intenti ad innaffiare la canapa indiana, con una tanica da 20 litri d’acqua.
 Erano ben 9 piante, cresciute al punto di raggiungere l’altezza di circa 2 metri e mezzo che, desfogliate, raggiungevano il peso complessivo di circa 2,6 chilogrammi. Sequestrato il tutto e dichiarati in arresto per coltivazione di sostanze stupefacenti, sono stati sottoposti in regime di arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo innanzi all’Autorità Giudiziaria di Lanciano.