ARRESTO

Picchia il padre perché vuole dei soldi, finisce in manette

Genitore medicato al pronto soccorso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1372

Picchia il padre perché vuole dei soldi, finisce in manette
PINETO. I carabinieri di Pineto, diretti dal luogotenente Gianni Mincone, hanno arrestato sabato pomeriggio Matteo Collevecchio, 42 anni di Pineto.

L’uomo, fermato in flagranza di reato, è accusato di maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione e lesioni personali . Collevecchio secondo quanto ricostruito dai militari, non ha un lavoro e mentre si trovava all’interno della propria abitazione, allo scopo di ottenere danaro dal padre, T.C., 64enne, pensionato, non ha esitato a picchiarlo, colpendolo con calci e pugni. L’anziano genitore, che convive con il figlio in una casa di Pineto, ormai stanco di questa situazione (sembrerebbe che non sia l’unico episodio di violenza) ha con non poche difficoltà avvisato subito i Carabinieri della stazione di Pineto. I militari sono intervenuti sul posto ed hanno arrestato l’aggressore. Il pensionato è dovuto ricorrere alle cure mediche dei sanitari dell’Ospedale Civile di Atri che gli hanno riscontrato lesioni giudicate guaribili in dieci giorni.
Per il figlio si sono aperte invece le porte del carcere di Castrogno in attesa dell’udienza di convalida davanti al giudice del Tribunale di Teramo.