SCUOLA SALATA

Francavilla, quest'anno si paga per l'assistenza prima e dopo la scuola

Il consigliere Franco Moroni ha presentato una mozione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2323

Francavilla, quest'anno si paga per l'assistenza prima e dopo la scuola
FRANCAVILLA. Il servizio pre e post scuola per l’anno scolastico 2012-2013 a Francavilla si pagherà.

Lo ha ricordato il consigliere comunale Franco Moroni in riferimento alla delibera di Giunta n° 279 del 23 agosto.
Il servizio destinato agli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado che per esigenze familiari hanno necessità di prolungare o anticipare la permanenza a scuola oltre il normale orario di lezione prevede a carico degli utenti un contributo che varia a seconda dell’Isee familiare, fatta salva la categoria dei disabili (esente dal contributo).
«Con la situazione economica italiana», ha osservato Moroni,«dove le persone giornalmente devono stringere la cinghia per andare avanti in famiglia o con la loro impresa, l’amministrazione Luciani cosa fa? Non finanzia. Questa è una scelta infelice e non adeguata che sicuramente mette in difficoltà ed aggrava ulteriormente le risorse economiche delle famiglie e mette in evidenza la mancanza di idee e progettualità di questa amministrazione».
A Francavilla (e non solo), osserva Moroni, mandare i figli a scuola sembra diventato un lusso: le famiglie italiane anche quest'anno devono fare lo slalom tra caro libri, aumento delle spese per la cancelleria, lezioni di ripetizione per i ragazzi devono recuperare qualche materia, trasporto pubblico e mensa scolastica.
Il consigliere ha perciò presentato una mozione che impegna la Giunta e l’amministrazione a predisporre il finanziamento economico del servizio di pre-post scuola nelle scuole dell’infanzia del comune per l’anno scolastico 2012-2013.
Ecco nel dettaglio cosa prevede il contributo.
Dato che questo servizio richiede la sorveglianza degli alunni, si legge nella delibera, «e visto che non è ascrivibile tra i livelli essenziali di prestazioni che secondo il piano regionale 2011-2013 devono essere erogati gratis», è previsto per le famiglie con reddito Isee da 0 a 5.000 euro il contributo mensile di 8,50 euro per il servizio singolo pre scuola o singolo post scuola, 17 euro per il servizio completo sia di pre che post scuola.
Per i nuclei con un reddito che va da 5000 a 10.000 euro il contributo mensile per il servizio singolo costa 11 euro, per il servizio totale euro 22. Per i redditi Isee da 10.000 a 15.000 euro l’importo è di euro 13.00 (per il servizio singolo) e 26 euro per quello totale. Mentre per le famiglie con reddito da 15.000 euro in su il servizio singolo costa 15 euro al mese, quello totale 30 euro.
Sono previste riduzioni per il secondo figlio ( del 25 per cento), per il terzo figlio e successivi (50 per cento), nei mesi di settembre e giugno (50 per cento), e l’esenzione totale per gli alunni disabili.