DANNI E DISAGI

Maltempo Montesilvano, Di Mattia: «gravi problemi al collettore rivierasco»

«Serve grande senso di responsabilità»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2345

Maltempo Montesilvano, Di Mattia: «gravi problemi al collettore rivierasco»
MONTESILVANO. Al nubifragio che si è abbattuto sulla costa nelle ultime ore Montesilvano non ha retto.

Tanti i disagi e gli allagamenti, così come le strade impraticabili e chiuse per evitare conseguenze drammatiche.
Dalle 5 di questa mattina fino alle 14.00 il sindaco Attilio Di Mattia, la squadra della Protezione Civile, coordinata da Andrea Gallerati e coadiuvata dell'assessorato alla Protezione Civile Feliciano d'Ignazio, i Vigili Urbani, guidati dalla comandante Marsiglia, affiancati dall’assessore alla Polizia Municipale, Vittorio Iovine, hanno lavorato per monitorare i punti critici della città.
Decine e decine le richieste di intervento a causa delle abbondanti piogge e delle raffiche di vento.
«La situazione – spiega il sindaco Di Mattia - si è normalizzata nelle prime ore di questo pomeriggio, dopo una mattinata difficile, ma l’allerta è massima, perchè le previsioni per le prossime ore non sono buone. Sono state sbloccate molte criticità», continua il primo cittadino, «provveduto alla messa in sicurezza di alberi pericolanti e pulito i tombini ostruiti».
Il vero problema per le situazioni più critiche, spiega ancora Di Mattia, è che il collettore rivierasco non funziona come dovrebbe. Un’altra situazione difficile è quella della Pineta, «che deve essere affrontata con grande senso di responsabilità».
Questa mattina insieme al consigliere Vaccaro il sindaco ha fatto un sopralluogo perchè diversi pini sono stati letteralmente sradicati a causa di pioggia e vento.
«La questione della sicurezza della Pineta deve essere subito discussa in un tavolo tecnico tra amministrazione, Corpo Forestale, Aca aperto alle associazioni ambientaliste, perchè l’incolumità dei cittadini deve essere garantita».

38 INTERVENTI
«Da questa mattina al primo pomeriggio abbiamo eseguito trentotto interventi - fa sapere Gallerati - tra cui i più critici sono stati quelli per liberare i sottopassi, in particolare in Via Europa, Via L’Aquila, Via Lazio».
«Gli interventi sono stati perfettamente coordinati così da risultare celeri - ha commentato l’assessore D’Ignazio - in particolare per il soccorso delle persone disabili che avevano avuto difficoltà».
Inoltre, il Comune di Montesilvano ha donato anche una moto pompa idrovora alla Protezione Civile, così da garantire una maggiore efficienza del servizio. «Ringrazio anche i tecnici del comune che si sono preoccupati di coordinare le pompe idrovore nei punti critici della città», continua D’ignazio, «e voglio rivolgere un particolare elogio ai volontari dei vigili del fuoco (3 pattuglie e 15 componenti) che hanno anche loro lavorato senza sosta, in particolare si sono preoccupati degli alberi caduti».

«IMPORTANTE SINERGIA CON VIGILI URBANI»
«Anche in questa occasione c’è stata una stretta collaborazione tra amministrazione e vigili urbani – ha aggiunto l’assessore Iovine - che ci hanno accordato una grande disponibilità, per questo li ringrazio di cuore. Intorno alle 23.00 di ieri sera, infatti, sono uscite le prime pattuglie che hanno monitorato il territorio per tutta la notte in maniera assolutamente volontaria. Nella giornata di oggi, invece, quattro pattuglie hanno affrontato le criticità e mantenuto il controllo dell’attività ordinaria, in particolare per le scuole. Attualmente esiste una piccola criticità in Via Marco Polo per la presenza di una buca per cui ci stiamo attivando con l’idonea segnaletica. Intanto la situazione e’ costantemente monitorata da quattro pattuglie dei vigili urbani, che controllano costantemente i sottopassi e le zone collinari per segnalare eventuali smottamenti».