VIABILITA'

L’Aquila, «migliorare la sicurezza stradale nelle new town»

L’appello di Adriano Durante

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2173

L’Aquila, «migliorare la sicurezza stradale nelle new town»
L’AQUILA. La sicurezza stradale urbana a L’Aquila è del tutto carente.

E’ la denuncia del presidente della Terza Commissione Adriano Durante (Cattolici Democratici) che chiede interventi per ridurre la pericolosità delle arterie principali che attraversano il comune ed un controllo capillare sulle strade del comprensorio.
«Dopo la nascita delle cosiddette ‘new town’», spiega Durante, «il traffico si è andato sempre più concentrando nelle zone periferiche della città, dove i limiti di velocità non vengono rispettati come dovrebbero. Bisogna dar vita ad opere di potenziamento e miglioramento delle caratteristiche delle carreggiate, realizzare spartitraffico, corsie apposite per la distinzione e l’incanalamento di camion con l’individuazione delle zone di attraversamento pedonale, realizzare segnaletica verticale ed orizzontale che abbia anche effetti sulla moderazione della velocità ed una immediata visibilità degli attraversamenti».
Il presidente chiede anche l’installazione di rilevatori fissi (autovelox) nelle zone più pericolose o a rischio che, riducendo la velocità delle auto, «offrirebbero standard di maggiore sicurezza a chi, a piedi o in macchina, circola sulle nostre strade».
Durante ricorda inoltre che, come recita il codice della strada, i proventi delle sanzioni amministrative per violazione del codice della strada devono essere devoluti al miglioramento della circolazione sulle strade. «Chiedo al sindaco Cialente, a tutta l’amministrazione Comunale, al comandante dei Vigili Urbani Eugenio Vendrame, all’assessore al traffico Betty Leone e all’assessore al bilancio Lelio De Santis un incontro urgente per definire le misure da intraprendere per risolvere questo problema. Per questa motivazione ho convocato la Terza commissione per il giorno 11 settembre».
Dopo la Terza Commissione convocata su questa questione, si sono trovate le risorse necessarie sia per il miglioramento della zona est della città, ma anche per dare vita, entro il mese di dicembre, a lavori di rifacimento e riprogettazione del cimitero Monumentale e di quelli delle frazioni.