Spoltore, l’assessore conferma: «l’accordo Arca andrà avanti»

Allo studio soluzioni tecniche per definire un crono programma

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2487

Spoltore, l’assessore conferma: «l’accordo Arca andrà avanti»
SPOLTORE. «L’Arca è favorevole alla realizzazione delle opere pubbliche a Spoltore. Il Comune intende rilanciare il piano particolareggiato di Villa Raspa, a partire dalla convenzione stipulata con la società».


Lo ribadisce l’assessore all’Urbanistica del Comune di Spoltore, Lorenzo Mancini, intervenuto sulla questione Arca, la vicenda che riguarda le opere pubbliche oggetto di una convenzione tra il Comune e la società e mai realizzate.
La questione è stata oggetto della seduta del 28 agosto scorso con ordine del giorno proprio la realizzazione del campo di calcio e di un parco nell’area del centro commerciale Arca e il completamento dei lavori nella scuola dell’infanzia di Santa Teresa.
«Ora si stanno valutando le soluzioni tecniche e amministrative», ha detto Mancini, «per definire un crono programma degli interventi da realizzare». Anche l’Arca avrebbe manifestato la volontà di portare a termine la realizzazione delle opere pubbliche previste, a fronte del rilascio dei permessi di costruire, come da ultima sentenza del Tar.
L’assessore non ha risparmiato stoccate alle passate amministrazioni. «Purtroppo non possiamo non rammaricarci dei passati cinque anni di totale immobilismo», ha detto, «provocato da azioni politico-amministrative che hanno bloccato l’intera esecuzione del piano, facendo perdere, tra l’altro, l’occasione di poter far insediare nel nostro territorio un’importante complesso commerciale che avrebbe portato ulteriore sviluppo».
Le dichiarazioni da Palazzo di Città non convincono tutti. C’è chi resta scettico come Marina Febo, capogruppo del Pdl al Consiglio Comunale di Spoltore e che da tempo invoca chiarezza sulla vicenda.
«Continuo a non capire», borbotta la pidiellina, «perché si insiste sul puntare il dito solamente verso gli ultimi anni di amministrazione e nulla dice sull'amministrazione precedente di Renzetti dal 2001 al 2007, visto che la convenzione Arca con il Comune di Spoltore è stata sottoscritta nel 2001. Continuare sulla via della strumentalizzazione politica non ci porterà molto lontano». E ancora: «spero che l'assessore Mancini abbia trovato finalmente il tempo di verificare i documenti sulla convenzione visto che, in ben due incontri del Consiglio comunale, è apparso abbastanza confuso sul tema, riferendo dei dati non precisi».
Su una cosa la Febo non ha dubbi: «ci vuole chiarezza, qualsiasi proposta dovrà essere preceduta da una posizione chiara della Giunta considerando le gravi problematiche emerse nel dibattito del Consiglio straordinario e che restano ancora da chiarire».