IL FURTO LETTERARIO

Lettere sottratte alla moglie di Ignazio Silone. Appello per la restituzione

La docente Nicolai Paynter rivela il segreto di Darina Silone

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4472

Lettere sottratte alla moglie di Ignazio Silone. Appello per la restituzione
PESCINA. «Chiunque abbia in mano le lettere di Darina Silone le restituisca a sua sorella».

E’ l’appello della professoressa Maria Nicolai Paynter ordinario di letteratura italiana presso l'Hunter College della City University di New York nel corso della convegno a Pescina per la giornata dedicata alla cultura, all'arte e alla letteratura in occasione della ricorrenza del 34° anniversario dalla morte dello scrittore Ignazio Silone.
La docente si riferisce alle missive che la moglie di Ignazio Silone si scambiava con un poeta indiano e di cui fino ad oggi non è stata data notizia. Il fatto sarebbe rimasto un segreto se qualcuno non avesse sottratto le lettere a Darina (prima che fosse ricoverata in clinica).
E’ stata proprio la sorella di Darina Silone, Eithne Laracy ad autorizzare la Paynter a parlarne nella speranza che il truffatore esca allo scoperto. «L'ultimo grande tradimento subito da Darina Silone», ha detto nel suo intervento la professoressa Paynter, «come ho saputo dalla sorella Eithne, che mi ha autorizzato a parlarne, è avvenuto da parte di una persona che, con il pretesto della ricerca, le ha sottratto le lettere del poeta indiano con cui aveva uno scambio epistolare, forse con l'intenzione di pubblicarle appena penserà di poterlo fare impunemente. E' bene che si sappia che Darina non avrebbe mai voluto che estranei penetrassero nell'intimo del suo rapporto con un uomo amato e stimato, ne' lo avrebbe permesso. Se ne avesse voluto parlare, lo avrebbe fatto con Dorigatti e Maghenzani durante la stesura dei "Colloqui". Ed è bene che si sappia che alla fonte dello scoop, se eventualmente ci sarà con la pubblicazione, c'e' la sofferenza di Darina per il tradimento subito; c'e' l'invasione della privacy dello scrivente che vive ancora, e c'e' un atto sommamente indegno».
Le lettere possono essere restituite alla sorella di Darina Silone in forma anonima oppure contattando la professoressa Nicola Paynter mpaynter@hunter.cuny.edu
Il convegno si e' tenuto presso la sala conferenze del Centro Studi Siloniano. La professoressa della City University ha parlato dei suoi studi sul carteggio inedito tra Silone ed il suo mecenate svizzero Marcel Fleischmann; di Walter Capezzali e Angelo De Nicola, membri esperti del centro studi Silone. Ha moderato il convegno il presidente del consiglio comunale, Stefano Iulianella.