RICORSO

Consorzio Piomba-Fino, il Comune di Pineto ricorre contro il consuntivo 2011

Il sindaco Monticelli pronto ad annunciare l’uscita dall’ente

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1384

Consorzio Piomba-Fino, il Comune di Pineto ricorre contro il consuntivo 2011
PINETO. Il Comune di Pineto ha scelto di ricorrere contro la delibera del Consorzio Piomba-Fino relativa all’approvazione del conto consuntivo 2011.


Lo annuncia il sindaco Luciano Monticelli, che torna a scagliarsi contro la gestione economica dell’ente.
«Ci addebitano somme non nostre – accusa il primo cittadino – ed è tempo di dire basta a questo modus operandi». Il riferimento è ai debiti maturati negli anni passati per la gestione della raccolta dei rifiuti da parte del Consorzio e non estinti dai Comuni interessati e agli interessi maturati su accordi transattivi con le società che gestiscono le discariche.

Si tratta di tutti debiti che il Comune di Pineto ha regolarmente onorato, mentre quelli degli altri Comuni e dei relativi interessi di mora vanno a confluire nel disavanzo di gestione, con la conseguenza che il capoluogo adriatico si trova a dover pagare la sua quota e successivamente anche parte di quella spettante agli altri Comuni.
«In sede di approvazione – continua Luciano Monticelli – il Comune di Pineto ha già espresso un voto contrario al conto consuntivo in questione, oltre a far richiesta dell’accesso agli atti, cosa che non è ancora stata consegnata a Palazzo di Città».
Da qui la decisione del Comune pinetese di ricorrere contro l’atto deliberativo in questione e di intraprendere una serie di azioni per la sua tutela giuridica nei confronti del Consorzio.