IL DOCUMENTO

La Regione sborsa 340.000 euro in più per deficit sanità

E 12 mln di euro di Fondi Fas per i campionati mondiali di sci

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1546

La Regione sborsa 340.000 euro in più per deficit sanità
ABRUZZO. Ha rimesso mano ai fondi Fas 2007-2013. La Regione Abruzzo ha assicurato così 340.000 euro in più per coprire il maggiore deficit sanitario regionale e 12 milioni di euro per i mondiali juniores di sci alpino tenutisi a Roccaraso lo scorso febbraio.


Lo dice la delibera di Giunta numero 481 approvata il 24 luglio scorso ad oggetto “rimodulazione delle risorse da destinare al finanziamento del campionato mondiale di sci e alla copertura del maggior deficit sanitario regionale”. Nella stessa delibera si parla di una copertura del deficit sanitario maggiore del previsto, che ha richiesto, dunque, l'impiego di più risorse.

12 MLN AGLI SCI
Dei 12 milioni destinati ai campionati mondiali di sci, 1,7 milioni di euro sono stati usati per iniziative infrastrutturali come forniture inerenti l’evento sportivo, accantonamenti per imprevisti, servizi e spese per gare d’appalto. Di questo capitolo se ne occupa la direzione regionale Riforme istituzionali, Enti locali, Bilancio e Attività Sportive.
I restanti 10,2 milioni di euro, invece, affidati alla direzione Trasporti, Infrastrutture, Mobilità e Logistica riguardano i lavori di valorizzazione del comprensorio Alto Sangro, l’ infrastrutturazione e sistemazione delle piste di Roccaraso e Rivisondoli, l’adeguamento del Palasport di Castel di Sangro e del Pala ghiaccio di Roccaraso.
Tutto questo, si legge nel documento, «è servito a migliorare l’accessibilità e mobilità dei centri abitati e delle aree montane attraverso modalità di trasporto sostenibili filovie, funivie, combinazioni intermodali» nel periodo della manifestazione sportiva.

«MAGGIORE DEFICIT SANITARIO: 340.000 EURO IN PIU’»
Quanto al deficit sanitario, la Regione ha impegnato 340.000 euro in più di fondi Fas.
Il deficit sanitario ha richiesto più risorse. «Ed è per questo», recita la delibera, «che sono state impiegate 160, 340 mln e non 160 mln di euro come erroneamente indicato».

DELIBERA GIUNTA REGIONE ABRUZZO 481/2012