INCIDENTI STRADALI

Uomo ritrovato in coma per strada: è mistero

A Pescara un ferito in un incidente stradale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6136

Uomo ritrovato in coma per strada: è mistero

PESCARA. Sono gravi le condizioni di un uomo di 39 anni di Collecorvino ricoverato dalla notte scorsa in rianimazione, all'ospedale di Pescara.


Da circa 12 ore i militari stanno cercando di risolvere il giallo. L’uomo è in coma ed è stato soccorso a Collecorvino, in strada, e condotto al nosocomio del capoluogo adriatico.
E’ stato ritrovato privo di sensi e a terra ma si ignorano le cause, al momento. Non si sa se possa aver avuto un malore. I carabinieri della compagnia di Montesilvano, coordinati dal capitano Enzo Marinelli, hanno avviato gli accertamenti per cercare di scoprire se l'uomo abbia bevuto troppo, al punto da finire in coma etilico. Nel caso in cui fosse così i militari dell'Arma si attiveranno per scoprire se per caso si sia fermato in qualche locale e perchè gli siano stati serviti alcolici nonostante fosse ubriaco. 


INCIDENTE A PESCARA
Così come è ancora tutta da accertare la dinamica di un incidente stradale avvenuto questo pomeriggio che conta un ferito.
Un pescarese di 27 anni è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale per le lesioni riportate dopo essere stato investito.
Il giovane si trovava alla guida della sua moto quando un'automobile lo avrebbe preso in pieno e, stando a una prima ricostruzione, si sarebbe allontanata subito dopo lo scontro. L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio in via Ruggiero Settimo a Pescara. Della vicenda si stanno occupando gli agenti della Polizia municipale che, grazie ad alcuni testimoni, stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti.
Il 27enne, hanno poi riferito gli agenti, guidava senza aver conseguito la patente per il mezzo che conduceva e senza assicurazione. Sono stati i protagonisti dell'incidente, cioè il conducente della moto e il conducente della Mercedes, a contattare i vigili per chiedere di effettuare i rilievi, subito dopo lo scontro, ma nei minuti successivi hanno ritenuto che non fosse più necessario. Nel momento in cui si è appurato che le condizioni del ferito erano serie i vigili hanno attivato comunque le procedure per i rilievi e contattato il conducente della Mercedes convocandolo nella sede del comando.