LUTTO

Stroncato da un malore improvviso marito di ex assessore Carla Panzino

E' successo questa mattina in Sardegna

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5379

Stroncato da un malore improvviso marito di ex assessore Carla Panzino
VILLASIMIUS. E’ morto questa mattina, all’improvviso, Giampiero Panzino, marito della presidentessa di Adricesta, Carla Di Santo Panzino.

A darne notizia l’amministrazione comunale «vicina in questo momento di profondo dolore, all’amica Carla», ex assessore alla Solidarietà al Comune di Pescara.
Mentre erano in Sardegna, a Villasimius, Panzino è stato colto da un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo.
«Una notizia terribile, una tragedia per Carla e i ragazzi (la coppia ha due figli), ma anche per la grande famiglia della mia giunta comunale», commenta il sindaco Mascia, «che, nonostante gli addii e le separazioni, ha saputo mantenere un rapporto di grande amicizia, con contatti continui e costanti perché al di là della politica e delle cariche politiche e amministrative, sono i rapporti umani quelli che contano e che restano nel tempo».
Il Comune sta sostenendo la presidentessa di Adricesta nelle pratiche necessarie per tornare al più presto a casa, a Pescara.
Panzino, originario del Cairo, lavorava come responsabile dei servizi di una ditta petrolifera. «Di Giampiero ho un ricordo personale e profondo», ricorda adesso il sindaco Luigi Alvore Mascia, «un uomo iperattivo, sempre pronto a sostenere le attività e le iniziative di una moglie-vulcano, ad aiutarci nell’organizzazione di eventi, sin nel più piccolo dettaglio, silenzioso, ma presente, sempre pronto alla battuta per stemperare anche i momenti più difficili, manager d’azienda e professionista tra i più stimati, eppure dotato di una modestia eccezionale, non amante delle luci della ribalta, non ha mai fatto mancare il suo sostegno e supporto, fisico e spirituale. Lo ricorderò sempre con la sua macchinetta fotografica in mano, per immortalare la sua Carla nelle mille attività che da sempre la vedono coinvolta, come presidente di Adricesta e anche come assessore comunale. Di Giampiero porterò con me il ricordo e la lezione di grande compostezza in tutte le situazioni e la sua dote di moderatore e anche per Giampiero saremo tutti vicino a Carla e ai suoi ragazzi colpiti nell’intimo in un dolore che mai si sanerà, ma che solo il tempo potrà rendere più dolce nel ricordo del sorriso dell’amico che non c’è più. E con noi sono certo che tutto il mondo del volontariato si stringerà a Carla, l’amica di tutti che mai si è risparmiata per gli altri».