VIOLENZA FAMILIARE

Scoppia lite in famiglia: ingiurie, minacce e sottrazione di un minore

Tutto è cominciato dopo lo schiaffo di una donna al marito

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2444

Scoppia lite in famiglia: ingiurie, minacce e sottrazione di un minore
ALTINO. Lui e lei che non vanno d’accordo e altri parenti che intervengono a schierarsi dalla parte del proprio congiunto. Un figlio di soli 8 anni di mezzo.

Nel pomeriggio di ieri, ad Altino, tra moglie e marito si è scatenata l’ennesima lite: lei che prende a schiaffeggiarlo dietro la nuca, lui che risponde con uno schiaffo, tale da indurre lei a prendere il loro figliolo di 8 anni e raggiungere i propri parenti: suo fratello, sua madre e l’amico.
Tutti assieme sono poi tornati a casa dell’uomo: l’amico della donna lo ha minacciato di tagliargli il collo se avesse toccato ancora la ragazza, mentre la madre di lei lo ha insultato con improperi vari; in quel momento, è intervenuto anche il fratello di lei e ha colpito l’uomo con un pugno dietro la schiena, per poi strappargli il figlio dalle braccia e portarlo a sua sorella.
Il bambino è stato poi rintracciato presso l’abitazione dei nonni materni, mentre lei, la madre, si è subito recata al pronto soccorso per ricevere le cure del caso. L’uomo, nel frattempo, ha denunciato presso la Stazione Carabinieri di Casoli, sua moglie M.T., 34 enne, il cognato, 33enne, la suocera, tutti nati in Sud Africa e residenti in Altino. E’ stato denunciato anche l’amico della moglie, G.C., 33enne di San Giuseppe Vesuviano, ma residente anch’egli ad Altino. I primi due sono stati denunciati per percosse e sottrazione di minori in concorso, mentre la madre e l’amico della moglie, rispettivamente, per ingiurie e minacce.