Pescara, biciclette sicure: arriva la marcatura anti furto

La misura permetterà al proprietario di risalire al mezzo rubato

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3641

Pescara, biciclette sicure: arriva la marcatura anti furto
PESCARA. Ladri di biciclette? In arrivo tempi duri. Il Comune di Pescara ha dato l’ok ad una misura che dovrebbe permettere di recuperare le biciclette rubate. Disincentivandone il furto.

Si tratta di un sistema di marcatura fortemente voluto dal consigliere Maurizio Acerbo sin dal 2011 e passato solo oggi con lo stanziamento in bilancio di 5.000 euro per l’acquisto dell’apparecchiatura. Nel marzo 2011 il consiglio comunale ha approvato la mozione di Acerbo che proponeva di organizzare il servizio di marcatura. Da quel momento non è seguita nessuna iniziativa della Giunta (la delibera istitutiva doveva essere approvata entro 90 giorni). Oggi, il consigliere ha riproposto di stanziare la cifra necessaria ad attivare il servizio riscuotendo il successo sperato.
L’idea è stata presa in prestito dal Comune di Padova che per primo l’ha sperimentata e si sta diffondendo in tutta Italia, da Roma a Firenze.
Funzionerà così: il proprietario di una bici potrà far marchiare sul telaio del suo mezzo il suo codice fiscale contrassegnato da un marchio indelebile e dal simbolo del Comune. In questo modo le bici abbandonate o sequestrate dalla polizia ad individui sospetti che le hanno rubate potranno ritornare ai legittimi proprietari.
Per l’operazione di marcatura, si legge nella mozione di Acerbo, è necessario presentarsi presso l’ufficio competente con bicicletta, copia stampata del modulo firmato scaricabile da internet, tesserino sanitario dove è indicato il codice fiscale a barre, fotocopia del documento indicato nel modulo di registrazione. Al proprietario, una volta registrata e marchiata la bicicletta viene consegnato un badge personalizzato chiamato bici card che deve essere conservato. In caso di vendita o cessione della bicicletta il nuovo proprietario può scegliere se conservare la bicicard con i dati del precedente proprietario o ristamparla e marchiare la bicicletta con il nuovo codice fiscale.