FONDI PUBBLICI

Istituto Alberghiero Pescara, bando europeo per realizzare cucine, bar, mensa e aula magna

«Dopo 25 anni la Provincia di Pescara risolve i problemi di questa scuola»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2406

Istituto Alberghiero Pescara, bando europeo per realizzare cucine, bar, mensa e aula magna
PESCARA. E’ stato pubblicato nei giorni scorsi il bando di gara europeo relativo al completamento degli spazi dell’ex collegio Aterno di via dei Sabini che ospita l’Istituto Alberghiero.

In questa sede, dove si sono già trasferiti tutti gli studenti, mancavano alcune aree fondamentali per la scuola e attraverso il progetto promosso dalla Provincia di Pescara si andrà a realizzare un polo tecnico costituito da laboratori specialistici (cioè cucine e bar attualmente ospitati in via Tirino insieme alla mensa), mensa, servizi con annessa aula magna/sala polifunzionale/eventi. L’edificio C interessato al progetto, edificato alla fine degli anni novanta e con una superficie coperta di circa 780 metri quadrati, attualmente viene utilizzato al piano terra per palestra/spogliatoi e al piano superiore (realizzato nell’ultimo decennio) per l’aula magna. Il progetto, da due milioni 840mila euro, prevede la realizzazione di un piano intermedio tra il piano terra e il piano dove si trova l’aula magna e – una volta completato l’intervento - gli spogliatoi rimarranno a servizio del fabbricato.
Nel dettaglio il livello che si andrà a realizzare e quello al piano terra ospiteranno attività laboratoriali e locali di supporto a queste attività, cioè magazzini, office, cucina per il convitto, sala mensa, servizi igienici, magazzini e spazi connettivi. A completare il tutto la realizzazione di impianti tecnologici a servizio dell’aula magna/sala polifunzionale/eventi che sarà messa a disposizione della città. In programma anche la sistemazione del piazzale esterno. A disposizione dell’Alberghiero, poi, il campo di calcio esterno nel complesso ex Aterno, nonché la palestra e le aule di via Italica.
La gara, presentata alla stampa dal presidente della Provincia Guerino Testa e dal vice presidente Fabrizio Rapposelli, sarà espletata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, i lavori dovranno essere realizzati al massimo in 359 giorni e le offerte dovranno pervenire entro il 4 settembre.

«In questo modo, dopo 25 anni di attesa, la Provincia di Pescara chiude completamente il cerchio sull’Istituto Alberghiero di Pescara e mantiene una promessa fatta nel 2009, prima delle elezioni» – hanno detto con soddisfazione Testa e Rapposelli parlando di una «giornata storica per questa scommessa vinta. Un traguardo importantissimo non solo per la scuola ma per tutta la comunità, considerato che l’Alberghiero è uno dei fiori all’occhiello del nostro territorio e prepara professionisti di prim’ordine che lavorano anche fuori Abruzzo».
Questo è l’ultimo passaggio relativo all’Istituto perché un primo risultato è stato raggiunto dalla Provincia con il Piano di dimensionamento scolastico che lo scorso anno ha consentito di trasferire l’Alberghiero dalle vecchie sedi prese in affitto al complesso edilizio dell’ex-collegio Aterno, unificando le attività didattiche. Restava aperto il capitolo relativo ai laboratori, che sono «il cuore pulsante di questa scuola, frequentata da 1.500 studenti». Rapposelli ha sottolineato che venendo meno l’utilizzo di altre sedi, si riduce la spesa per i fitti passivi. «Per tutti noi è una grande gioia – ha detto il dirigente scolastico, Alfredina Trivelli di fronte ad alcuni docenti – e la nostra gratitudine nei confronti della Provincia è sconfinata. Abbiamo condiviso l’iter dal primo momento e anche se non è stato facile attendere, ho sempre avuto fiducia». L’Alberghiero, tra l’altro, è in una fase di crescita: negli ultimi tre anni le classi sono 23 in più.