IMMIGRAZIONE

Giulianova dice sì a cittadinanza italiana per figli di immigrati

La proposta contenuta in un ordine del giorno è stata approvata

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2712

Giulianova dice sì a cittadinanza italiana per figli di immigrati
GIULIANOVA. E’ passata con 17 voti favorevoli, 3 voti contrari, 1 astenuto l’ordine del giorno al Comune di Giulianova con cui si dà la cittadinanza sin dalla nascita ai figli di immigrati residenti nel nostro Paese.

La proposta presentata dal Pd giuliese è stata accolta da consiglieri e sindaco che l’hanno votata. Contrario, il gruppo consigliare Pdl giuliese con i suoi 3 consiglieri; l’astenuto è il consigliere Di Carlo.
Con questa misura Giulianova accetta a pieno titolo lo ius soli (letteralmente il diritto di suolo) in base al quale un figlio di immigrato residente in Italia diventa automaticamente cittadino italiano per il solo fatto di essere nato sul territorio dello stato, senza dover attendere quindi il 18° anno di età e sottoporsi ad una farraginosa trafila burocratica.
Lo ius soli è un principio che vale in molti paesi, tra i quali Francia, Canada, Brasile, Argentina e Stati Uniti d’ America, ai quali molti fanno spesso riferimento come frontiera avanzata della democrazia. E’ la stessa costituzione italiana che sancisce il diritto all’ uguaglianza tra le persone.
«Una vera integrazione», ha dichiarato il gruppo Giovani democratici di Giulianova, «ci può essere solo garantendo, a chi contribuisce alla crescita del nostro paese in modo determinante, pari dignità e diritti. D’ altro canto, la normativa che regolamenta il diritto di cittadinanza, risale a vent’ anni fa. Nel frattempo il mondo è cambiato, e il fatto che oltre il 70% degli italiani si dichiari d’accordo con il principio dello ius soli, è il segnale che i tempi per una nuova legge sono maturi».
Il gruppo dei Giovani democratici si è speso a lungo su questo tema. Sia attraverso l’ adesione al comitato “l’ Italia sono anch’ io”, sia attraverso la raccolta firme sulle proposte di legge su cittadinanza e diritto di voto, sia attraverso una proficua collaborazione con Tosson, responsabile regionale del forum immigrazione Pd.