VIABILITA'

L’Aquila, restyling strade da 4mln e 700mila euro

Lavori già partiti e finanziati con fondi regionali e comunali

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3968

L’Aquila, restyling strade da 4mln e 700mila euro
L’AQUILA. Due salvadanai per rendere più bella efficiente e funzionale la città de L’Aquila.

Sono i salvadanai della Regione Abruzzo (che stanzierà per l’operazione restyling €.3.230.425,00) e del Comune de L’Aquila(che ha messo da parte 1.500.000 euro). Per un totale di €.4.730.425,00. Una cifretta “da poco” rispetto agli 8/12 mln di euro previste (sempre con contributi regionali e comunali) per recuperare le mura storiche della città.
Il progetto in questione contribuirà a ridare «qualità della vita, sia in termini di inquinamento che di estetica e farà dialogare tutte le zone verdi della città, le più importanti, piazza d'Armi, il Castello, Collemaggio». Così dice l’assessore ai Lavori Pubblici, Alfredo Moroni che in cambio chiede un “mini” sacrificio alla popolazione «visto che si lavorerà di giorno quanto di notte per dare al capoluogo un assetto intelligente e connesso a quello che sarà L'Aquila in futuro».
I lavori seguiranno un crono programma ben definito. A dirigerli saranno il responsabile Mario Di Gregorio ed il responsabile unico del procedimento, Carlo Bolino con un risparmio tiene a precisare il Comune <<per l’amministrazione visto che la direzione dei lavori è affidata al personale dipendente dell’Ente>>.
Il primo lotto dei lavori è già partito, lo scorso giugno; il termine è previsto è marzo 2013. Seguiranno gli altri due lotti. I dettagli del restauro urbano sono contenuti nella delibera n°128/2011 che ha approvato il progetto preliminare.
In particolare sono previsti la realizzazione di una rotatoria in via XX settembre/viale XXV Aprile/via Vicentini, il ripristino del doppio senso di marcia tra via XX Settembre e rotonda di S. Barbara, la modifica dell’intero assetto della rotatoria di S. Barbara con la realizzazione di due parcheggi di cui uno a servizio degli impianti sportivi. E ancora, lo spostamento di viale della Croce Rossa con allontanamento dai fabbricati residenziali, con ripristino del doppio senso di circolazione su via Beato Cesidio; oltre al ripristino del doppio senso di circolazione su viale Corrado IV con realizzazione di due corsie in uscita con allargamento su piazza D’Armi.


Il progetto esecutivo è stato redatto dalla Mpm Ingegneria srl de L’Aquila. Solo questa prima tranche costerà un importo complessivo di 2.530.425,00. La ditta esecutrice è l’Ati di Teramo composta da Rocaccia & C. s.r.l. (capogruppo) e la C.G. Costruzioni srl.
La procedura di gara per il secondo lotto (per una spesa complessiva di 1.550.000,00) invece è ancora in fase di attivazione. I lavori si spera potranno iniziare in contemporanea al 1° lotto «compatibilmente con le condizioni climatiche del prossimo periodo invernale», precisa il Comune. Riguarderanno il ripristino del doppio senso di circolazione su viale Corrado IV con realizzazione di due corsie in uscita con allargamento su piazza D’Armi, il miglioramento ed adeguamento dell’accesso carrabile sulla nuova piazza del mercato; e ancora la realizzazione di una strada “complanare” a servizio delle attività commerciali e abitazioni su viale Corrado IV con messa in sicurezza degli accessi e realizzazione di parcheggi a servizio delle numerose attività, la realizzazione di una rotatoria innesto viale Corrado IV/via Piccinini/S.S. n°17/S.S. n°80; il ripristino doppio senso di circolazione su via Piccinini e realizzazione di marciapiedi lungo la stessa.
Infine del terzo ed ultimo lotto quello meno costoso (da €.650.000,00) inizierà nella primavera 2013 non è stato ancora redatto alcun progetto in merito e comporterà la realizzazione di una grande rotatoria con senso unico S.S.n°80 direzione Teramo fino a innesto rampa A/24; la bretella di collegamento S.S.n°17 con S.S. n°80 modificando le rampe di uscita dal casello A//24 ovest, il senso unico in entrata alla città S.S. n°17 da innesto rampa A/24 i.4, lo spostamento e messa in sicurezza delle fermate bus del motel Agip.

Marirosa Barbieri