RIFIUTI

Rifiuti, il Comune di Civitaquana proroga ancora il servizio

In corso uno studio di fattibilità in previsione del bando previsto a settembre

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2097

Rifiuti, il Comune di Civitaquana proroga ancora il servizio
CIVITAQUANA. Un servizio rifiuti prorogato due volte, a due ditte diverse. Un bando di gara che tira per le lunghe.

Civitaquana. Il servizio di gestione rifiuti è gestito in regime di proroga dalla ditta Mantini dal primo maggio fino al prossimo settembre. Si tratta della stessa ditta che si è aggiudicata il bando per la gestione del servizio in passato poi affidato, per un breve periodo ad un’altra ditta.
Una proroga, quest’ultima, evidentemente ritenuta necessaria in considerazione del fatto che il nuovo bando non è ancora pronto.
Perché allora il Comune conoscendo bene la scadenza del contratto non è riuscita ad approntare la gara?
La spiegazione è data dal sindaco di Civitaquana, Angelo Ciarfella, che interpellato da PrimaDaNoi.it ha spiegato che è in corso uno studio di fattibilità teso a verificare se sia più opportuno procedere con la raccolta differenziata porta a porta o per prossimità. E che questa scelta molto delicata ha ritardato l’uscita del bando «che avremmo dovuto fare prima», dice il sindaco. Nel frattempo, dunque nelle more dell’espletamento della procedura concorsuale il servizio non può restare scoperto. Quindi l’affidamento provvisorio alla ditta.

Come mai la scelta è ricaduta proprio sulla Mantini? «Per il criterio di rotazione», ha spiegato il sindaco, «e poi il servizio viene gestito da una ditta che ha garantito sempre un ottimo lavoro».
Quanto tempo bisognerà attendere per il nuovo bando? «Già il mese prossimo sarà pronto», ha detto Ciarfella, «ma uscirà a settembre (proprio quando scadrà il mandato della Manitni ndr)».
L’ordinanza con cui il sindaco ha disposto l’affidamento provvisorio alla ditta Mantini è la numero 16/2012 ad oggetto: ulteriore affidamento temporaneo del servizio di gestione urbana alla ditta Mantini srl di Chieti. Nel documento si legge che «vista la totale indisponibilità da parte del Comune di risorse umane e strumentali necessarie all’espletamento diretto al fine di evitare rischi per la salute ci sono i presupposti per l’adozione di un provvedimento contingibile ed urgente teso a prevenire pericoli per l’incolumità pubblica. Il servizio sarà espletato agli stessi prezzi e condizioni precedenti».
Il primo cittadino ha anche precisato che «da quando si è insediata la sua amministrazione (2009) ed è stato indetto il bando di gara, il servizio gestione rifiuti ha realizzato un risparmio economico notevole rispetto alla precedente gestione di Ambiente che operava in assenza di bando».
Il sindaco, che si è reso molto disponibile, ha precisato che al momento non ricordava numeri, date, cifre precise.
m.b.