IL FATTO

Gli rubano l’auto e lo investono, poliziotto finisce in ospedale

Dei due nessuna traccia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3688

Gli rubano l’auto e lo investono, poliziotto finisce in ospedale
PESCARA. Massacrato perché stava cercando di salvare la propria auto.

La vittima è un agente di polizia della squadra Mobile aggredito mentre non era in servizio, martedì notte, sotto la sua abitazione nel quartiere San Silvestro. Dopo essere rincasato l’uomo si è accorto che nel parcheggio qualcuno stava armeggiando vicino alla sua automobile. Non ci ha pensato due volte ed è intervenuto affrontando faccia a faccia i due. L’agente, con uno scatto repentino, è riuscito ad immobilizzarne uno ma nel frattempo il secondo ha messo in moto l’auto e ha cercato di investirlo schiacciandolo contro il muro.
Il poliziotto per cercare di difendersi ha liberato il malvivente che teneva per un braccio: quest’ultimo è salito in macchina con il complice e i due sono fuggiti a tutta velocità.
A soccorrere l’uomo è stata la moglie che ha subito allertato il 118. L’uomo è stato ricoverato all’ospedale di Pescara: ha tre costole rotte e riportato diverse ferite alla schiena per le quali sono serviti un centinaio di punti di sutura. La prognosi è di almeno 30 giorni.
Intanto la vettura è stata ritrovata, la sera stessa, a pochi isolati di distanza da casa. I due malviventi, forse spaventati per quanto accaduto, hanno ritenuto rischioso proseguire la folle corsa con il mezzo.
Allarmato il Coisp, sindacato di polizia, per quanto accaduto al collega: «l’agente è stato ferito da delinquenti mentre svolgeva il suo compito istituzionale. Nell’esprimergli i nostri migliori auguri di pronta guarigione, cogliamo l’occasione per ricordare che i tagli della spesa pubblica consentiranno , per i prossimi tre anni, soltanto l’assunzione del 20% delle risorse umane necessarie per coprire il fabbisogno, che mancano, mezzi, benzina, che i pagamenti delle missioni ed altro avvengono con tempi biblici».