L'INIZIATIVA

Carta Giovani: solo 49 attività commerciali faranno sconti ai ragazzi

Per il coordinatore delle Politiche giovanili Vincenzo D’Incecco <<è un successo>>

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2717

Carta Giovani: solo 49 attività commerciali faranno sconti ai ragazzi
PESCARA. 49 attività commerciali hanno aderito alla Carta Giovani, una card speciale destinata ai ragazzi tra 18 e 35 anni che potranno usufruire di sconti presso musei, strutture culturali e negozi a Pescara. Un’iniziativa fortemente voluta dall’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune.

49, rispetto ai 2 esercizi iniziali  con cui era partito il progetto. Ma sempre pochi, considerate le numerose attività presenti in città.
Il progetto partito lo scorso anno si inserisce in una serie di iniziative tese ad avvicinare i giovani alle istituzioni locali, anche per rafforzare il senso di cittadinanza dei ragazzi e il miglioramento della qualità della vita. Il Comune ha acquistato 20.000 card che prevedono per i possessori sconti nei negozi aderenti, dal 10 al 20%. Tutti i giovani tra i 18 ed i 35 anni potranno beneficiarne ricevendola direttamente a casa ed autenticandola all’ufficio Urp del Comune (per i residenti) o ritirandola direttamente presso lo sportello Informagiovani dell’Urp (per gli universitari fuori sede). Che cosa ne guadagneranno le attività aderenti? La promozione che riceveranno dalla realizzazione di una brochure con l’elenco delle istituzioni e dei negozi aderenti che riceveranno anche una vetrofania quale marchio distintivo.
Il bando di adesione per gli esercizi commerciali è stato pubblicato dal Comune lo scorso 28 marzo con scadenza il 31 maggio. Ma solo due sono state le attività che, oltre al Comune (che ha previsto per i possessori della card uno sconto del 20 per cento per l’ingresso nei musei comunali), hanno subito dato la propria adesione: un albergo di Francavilla al Mare ed un’associazione giovanile.
Oggi il numero è cresciuto ed è possibile accedere all’elenco completo delle attività aderenti sul sito istituzionale del Comune, cliccando sulla voce ‘Informagiovani’. Si tratta perlopiù di associazioni, negozi, società di spettacolo, cinema, musei, farmacie, bar, ristoranti, pizzerie e servizio taxi.
E il “notevole” riscontro ottenuto in questo primo anno, al lancio dell’iniziativa, secondo il coordinatore alle Politiche Giovanili Vincenzo D’Incecco, « lascia ben sperare nell’adesione di ulteriori attività quando verrà riaperto il bando nel 2013».